Capodanno ad Ancona, vietato l'uso di petardi e fuochi di artificio

La decisione è stata presa in considerazione degli infortuni che si verificano ogni anno sul piano nazionale e delle lamentale relative al disagio che tali esplosioni provocano

ANCONA - Il sindaco di Ancona, Valeria Mancinelli, ha firmato una ordinanza con la quale si vieta tassativamente di fare esplodere fuochi di artificio, petardi e “botti” di qualsiasi tipo nelle strade nelle piazze e in qualsiasi altro luogo pubblico o aperto al pubblico nelle giornate del 31 dicembre 2015 e 1° gennaio 2016.  

La decisione è stata presa in considerazione degli infortuni che si verificano ogni anno sul piano nazionale e delle lamentale relative al disagio che tali esplosioni provocano specialmente nella popolazione anziana e infantile, in virtù di un uso sempre più incontrollato dei prodotti di natura pirotecnica.  I trasgressori saranno puniti con una sanzione di euro 154,00.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scoppia un maxi incendio sul lungomare, chalet devastato dalle fiamme

  • Guida l'Espresso 2020, due ristoranti anconetani tra i 10 migliori d'Italia: la classifica

  • Schianto nella notte, scooter travolto da una Harley Davidson: muore a 17 anni

  • Addio Elia, morto a 17 anni in sella al suo scooter: una comunità intera sotto choc

  • Sequestrata la supercar dei ladri, dentro un arsenale: spallata alla banda dell'Audi scura

  • Precipita dal 5° piano della sua palazzina, gravissima una ragazza di 20 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento