rotate-mobile
Cronaca

Compra cucciolo di cane su internet ma è malato, allevatore a processo

L’animale è morto dopo quattro giorni. Non era stato vaccinato e ha preso un virus. Truffa e falso i reati contestati

ANCONA - Acquista un cucciolo di bulldog francese su internet e dopo averlo pagato 400 euro e portato a casa il cagnolino è morto. Aveva un virus che solo un vaccino poteva evitargli. Sul libretto delle vaccinazioni era stato scritto che l’animale aveva fatto tutti i controlli con tanto di firma di un veterinario ma le cose non sarebbero state così. Per questo un allevatore di San Benedetto del Tronto, con base ad Ancona, è finito a processo per truffa e falso. L’uomo, 40 anni, avrebbe consegnato il cane ad una acquirente della provincia di Rimini beffandola. Stando alle accuse la vaccinazione non ci sarebbe mai stata e nel libretto del cagnolino sarebbe stata falsificata la firma del veterinario che la certificava. Ad acquistare il cane, sul sito subito.it, era stata una donna di Coriano. Insieme al fidanzato aveva raggiunto l’uscita del casello autostradale, ad Ancona sud, incontrandosi con l’allevatore il 19 maggio del 2017.

Lì era avvenuta la consegna del cucciolo, trasportato in una gabbia e mezzo sedato per agevolare il viaggio. Una volta arrivato a casa il bulldog francese aveva iniziato a rimettere sangue e dopo quattro giorni è morto per un virus che la vaccinazione, sostiene l’accusa, avrebbe evitato. La donna aveva provato a contattare l’allenatore ma l’uomo si era reso irreperibile. Era partita la denuncia che ha portato l’uomo davanti alla giudice Tiziana Fancello. Ieri ha testimoniato il compagno dell’acquirente, che insieme alla donna era stato al casello a prendere il cagnolino. Prossima udienza il 10 luglio per sentire la donna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Compra cucciolo di cane su internet ma è malato, allevatore a processo

AnconaToday è in caricamento