Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Lite furibonda, prende a sediate il padre: arrestato nel blitz dei carabinieri

Il pensionato non voleva sporgere denuncia, poi ha raccontato tutto: non era la prima volta che veniva picchiato dal figlio

Foto di repertorio

Ha colpito violentemente il padre con una sedia, al culmine di una lite in famiglia. All’inizio il pensionato non voleva sporgere denuncia, per evitare guai al figlio, ma alla fine si è aperto a carabinieri e ha confessato che quella non era la prima volta che veniva picchiato. In sede di querela, è emerso che più volte in passato il 74enne aveva subito aggressioni dal figlio, che è stato arrestato dai carabinieri a Camerano.

Per il 43enne l’accusa è di lesioni personali aggravate. Il blitz dei militari è avvenuto nel pomeriggio di ieri (martedì 5 maggio), su segnalazione di un vicino che, spaventato dalle grida che provenivano dall’appartamento accanto, ha dato l’allarme al 112. Quando i carabinieri sono arrivati insieme al 118, hanno trovato il 74enne sotto choc: aveva delle lesioni al braccio e alla mano sinistra, ma ha preferito non essere accompagnato all’ospedale. Inizialmente reticente, alla fine ha ammesso di essere stato colpito con una sedia dal figlio che, visti i precedenti, è stato arrestato in flagrante. Tuttavia, è già tornato in libertà: il giudice, nel convalidare l’arresto, ha disposto per il 43enne la misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare e il divieto di avvicinamento al padre, rinviando il processo al prossimo 11 giugno. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite furibonda, prende a sediate il padre: arrestato nel blitz dei carabinieri

AnconaToday è in caricamento