menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il mese di aprile firmato da Jonathan Fara

Il mese di aprile firmato da Jonathan Fara

Una graphic novel di 12 mesi, arriva il calendario 2019 della Polizia di Stato

Dopo le tanti apparizioni di supereroi "de noà" anche la polizia si adegua affidandosi ai papà di Dylan Dog, Nathan Never e

Dopo le apparizioni anconetane dei supereroi "de noà", da Batman a Spiderman fino a Wolverine, anche la polizia si adegua. E l'eco dei curiosi episodi nella Dorica deve essere arrivato anche ai vertici della Polizia di Stato che ha deciso, per il 2019, di affidare la realizzazione del calendario al meglio dei fumettisti nostrani. Come una graphic novel, 12 mesi per raccontare il lavoro della polizia attraverso i maestri della china. Tra gli artisti figurano Bruno Brindisi, tra i più noti fumettisti della casa editrice Bonelli che, insieme a Roberto De Angelis e Luca Raimondo, firmano personaggi del tenore di Dylan Dog, Tex e Nathan Never; ma anche autori quali Raffaele della Monica, Daniele Bigliardo, Luigi Siniscalchi, Walter Venturi, Massimiliano Bertolini, Raul e Gianluca Cestaro, Stefano Casini fino al più giovane Jonathan Fara, disegnatore del made in Polizia di Stato “Commissario Mascherpa”. Si aggiungono alle novità del prossimo anno anche i nuovi segni distintivi di qualifica, che consentono di cristallizzare, anche graficamente, l’identità civile della Polizia di Stato.

"I nuovi segni di qualifica - spiegano dalla Questura - saranno adottati dalla Polizia di Stato nel prossimo anno e offriranno la possibilità di proiettare l’Istituzione verso il futuro, chiudendo il percorso di smilitarizzazione intrapreso con la riforma del 1981". Anche quest’anno, parte del ricavato della vendita sarà destinato al Comitato italiano per l’Unicef Onlus per sostenere il progetto “Yemen” e altra parte al Fondo Assistenza della Polizia di Stato – Piano Marco Valerio, istituito per sostenere i figli minori dei dipendenti della Polizia di Stato affetti da gravi patologie. Con i ricavati della vendita del Calendario 2019 sono oltre 2,5 milioni di euro i fondi raccolti e donati ai progetti UNICEF dal 2001. L’acquisto del Calendario della Polizia di Stato, viene gestito dagli URP (uffici relazioni con il pubblico) delle Questure, previa prenotazione ed un versamento, di € 8.00 per l’edizione da parete e di 6 euro per quella da tavolo, sul conto corrente postale nr. 745000, intestato a “Comitato italiano per l’Unicef”, avendo cura di inserire nella causale “Calendario della Polizia di Stato 2019 per il progetto Unicef “Yemen”. A partire da oggi, inoltre, tutti i cittadini potranno acquistarlo anche
online sul sito www.unicef.it nella sezione “Regali e prodotti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento