Calcio, Codacons: «Tifosi hanno diritto ai rimborsi per biglietti e abbonamenti»

Proprio in favore degli appassionati di calcio delle Marche il Codacons lancia oggi in regione una campagna finalizzata a chiedere alle società sportive la restituzione di quanto pagato

Anche nelle Marche il mondo del calcio versa in una situazione di grande incertezza, tra dubbi sulla ripartenza e sulle modalità di svolgimento delle partite durante i prossimi campionati. Nel mezzo i tifosi, i quali hanno pagato biglietti e abbonamenti allo stadio per incontri annullati o partite cui non potranno assistere.

Proprio in favore degli appassionati di calcio delle Marche il Codacons lancia oggi in regione una campagna finalizzata a chiedere alle società sportive la restituzione di quanto pagato per biglietti e abbonamenti non usufruiti. E’ evidente che gli utenti che hanno speso soldi per partite alle quali non potranno assistere devono ottenere la restituzione dei soldi versati – spiega il Codacons – Alcuni club si stanno muovendo in tal senso, chi riconoscendo voucher, chi sconti sul prossimo campionato, ma la situazione è troppo incerta e molti tifosi stanno chiedendo a gran voce il rimborso in denaro. In loro favore abbiamo pubblicato alla pagina https://codacons.it/calcio-coronavirus/ il modulo attraverso il quale i titolari di abbonamenti allo stadio o biglietti per singole partite possono chiedere la restituzione integrale dei soldi versati, considerato che a fronte di un pagamento da parte dei consumatori non sarà resa la controprestazione oggetto del contratto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Codacons offre inoltre informazioni e assistenza ai tifosi delle Marche attraverso un team di legali che risponde al numero 89349966 attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 14 alle ore 17.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Raffica di esplosioni, poi le fiamme altissime: maxi incendio nel porto di Ancona

  • Incendio al porto di Ancona, quella nube era tossica: ora c'è un'indagine della Procura

  • Incendio porto, in città non si respira: Comune chiude scuole e parchi

  • Coppia scatenata, sesso in pubblico: i passanti riprendono tutto col cellulare

  • «Non c'erano sostanze tossiche», ma la Mancinelli non si fida e corre ai ripari

  • Notte d'inferno al porto, la lunga lotta contro l'incendio che ha devastato l'ex Tubimar

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento