rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Cronaca Jesi

Pacchi regalo "stupefacenti": condanne per i narcos calabresi

L'operazione antidroga dei carabinieri aveva portato nel dicembre del 2019 all'arresto di tre persone. Ieri sono arrivate le prime condanne

Pacchi natalizi che nascondevano cocaina. L'operazione antidroga dei carabinieri aveva portato nel dicembre del 2019 all'arresto di tre persone calabresi. Ieri, nella loro regione d'origine, alcuni di loro sono stati condannati a quattro anni di reclusione. L'operazione dei carabinieri del Comando provinciale era scattata nei pressi della stazione ferroviaria di Ancona.

I militari della Stazione di Jesi e del Norm, coadiuvati dal Nucleo Cinofili di Pesaro, avevano fermato un'auto con a bordo un 41enne e un 32enne residenti nella provincia di Reggio Calabria. All'interno di alcuni pacchi regalo era camuffata la sostanza stupefacente. Duecento dosi pronte per essere cedute. Seguirono poi delle ricerche più approfondite che consentirono di rinvenire altre 40 dosi, già pronte per la vendita, in un’abitazione di un 33enne, sempre di origine calabrese, domiciliato a Jesi. In casa c'era anche un bilancino di precisione e vario materiale per il taglio e il confezionamento della sostanza, nonchè la somma di mille euro, in banconote di piccolo taglio. L'operazione portò al sequestro di 1,3 chili di cocaina suddivise in 240 dosi. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pacchi regalo "stupefacenti": condanne per i narcos calabresi

AnconaToday è in caricamento