L’ombrellone le cade addosso e denuncia il bar Giuliani: «Ho temuto per i miei nipoti»

Colazione da incubo al bar, la donna stava mangiando su un tavolo esterno con i nipotini quando l’ombrellone le caduto addosso. Per il locale è scattata la denuncia

La donna ferita dall'ombrellone

Stava consumando la colazione su uno dei tavoli esterni del bar Giuliani insieme alla figlia e ai due nipotini quando una folata di vento ha fatto inclinare l’ombrellone alle sue spalle per poi farlo cadere proprio addosso a lei. La donna, una 56enne, è rimasta ferita alla testa ed è stata portata in pronto soccorso in codice giallo con un trauma cranico. Il fatto risale alla mattina di sabato scorso e lunedì, assistita legalmente dall’avvocato Ugo Pierlorenzi (foto in basso), la donna ha presentato una denuncia nei confronti del Giuliani per lesioni colpose. 

Erano le 11 e la donna, secondo la sua versione dei fatti, stava consumando la colazione su un tavolo esterno insieme ad altre persone tra cui la figlia e i due nipotini rispettivamente di 2 anni e 2 mesi. Una folata di vento ha fatto inclinare l’ombrellone posizionato alle spalle della malcapitata vincendo la resistenza del basamento di cemento per poi farlo cadere in pochi secondi sulla donna stessa. La 56enne è finita terra, è sempre rimasta coscente ma con una vistosa ferita alla testa e la terapia anticoagulante a cui era sottoposta aveva reso ancora più copioso il sanguinamento. Sul posto sono intervenuti i medici del 118 e la Croce Rossa di Ancona. Gli operatori hanno accompagnato la donna al pronto soccorso con un trauma cranico e una ferita lacerocontusa. La 56enne è stata dimessa domenica e lunedì tramite l’avvocato Pierlorenzi ha presentato denuncia contro il bar di corso Garibaldi manifestando anche l’intenzione di costituirsi parte civile nell’eventuale processo. La procura dovrà ora ricostruire l’accaduto e valutare se quell’ombrellone era stato mal posizionato o se l’incidente ha avuto altre cause.

Il ricordo nella mente della donna però ancora fresco e il suo primo pensiero dopo l'accaduto è stato per i nipotini: «Negli istanti successivi al colpo ero terrorizzata - ha raccontato la 56enne-  temevo che dopo di me l’enorme ombrellone avesse colpito i bambini e, mentre ero a terra, chiedevo come stessero, ma mi hanno tranquillizzata».
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dpcm 3 dicembre (Natale) e Dl spostamenti, cosa cambia nelle Marche: le modifiche

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Marche zona gialla o zona arancione? Acquaroli fa chiarezza

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

  • LE MARCHE TORNANO ZONA GIALLA

  • Ora è ufficiale, le Marche di nuovo in zona gialla: ma cosa cambia da domenica?

Torna su
AnconaToday è in caricamento