Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Cacciatore spara ad un cane: indaga la Forestale, ma non ci sono testimoni

Intanto il proprietario dell'animale ferito ha lanciato un post facebook in cui chiede ai suoi contatti di stare in guardia perché, secondo sue fonti personali, il responsabile potrebbe far parte di un gruppo di cacciatori che girano con un fuoristrada

Il cane ferito

Proseguono le indagini del Corpo Forestale dello Stato per identificare il presunto cacciatore che sabato mattina ha sparato una, forse due cartucce di fucile contro Queena, il pastore tedesco colpito da centinaia di piombini mentre girovagava nella proprietà del suo padrone Alessandro Maria Fucili. I militari stanno investigando anche se non sembrerebbero esserci testimonianze dirette. Comunque sono in piedi le indagini per tentata uccisione di animale, ma anche per esplosioni pericolose visto che chi ha sparato non solo ha gravemente ferito un cane, ma lo ha fatto sparando a pochi metri da una abitazione in direzione della stessa. Ricerche aperte dunque, ma non facili. Quel giorno, in quel terreno, ci saranno stati almeno 10 cacciatori e senza una testimonianza o una numero di targa, non sarà facile per gli investigatori che comunque vanno avanti. 

Intanto il proprietario dell’animale ferito ha lanciato un appello su facebook in cui chiede ai suoi contatti di stare in guardia perché, secondo sue fonti personali, il responsabile potrebbe far parte di un gruppo di cacciatori che girano con un fuoristrada ed una station wagon, con dietro le gabbie per il trasporto di 4 o 5 cani di razza segugio italiano

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cacciatore spara ad un cane: indaga la Forestale, ma non ci sono testimoni

AnconaToday è in caricamento