rotate-mobile
Cronaca

«Cabina del gas riparata con un sacco di plastica». Residente denuncia una situazione di pericolo

La segnalazione arriva da Fabio Mecarelli, di Sappanico, portavoce dell'associazione Anti Degrado  

ANCONA - «C'è una situazione bizzarra, vicino alla porta di casa mia dove si trova, attaccata al mio ingresso, una cabina di derivazione di gas metano. Da due anni a questa parte si sentiva odore e ho chiamato tempestivamente Edma reti gas per la perdita e devo dire che sempre tempestivamente intervenivano. Adesso il maltempo ha fatto volare via lo sportello e come hanno riparato? Con un sacco di plastica nero. Ma si può?». A parlare è Fabio Mecarelli, residente di Sappanico e portavoce dell'associazione Anti Degrado. Ieri mattina ha trovato la cabina tutta aperta, senza il pannello protettivo che è sttao portato via dal maltempo della notte e ha chiamato l'azienda della rete gas che ha mandato due tecnici. Solo tra sei mesi, sostiene Mecarelli, potranno sostituire la cabina con una nuova e questo preoccupa il residente. «Così non è sicura – sottolinea Mecarelli – lì ci sono tubature e rubinetti facilmente raggiungibili e attaccata c'è la mia abitazione, chiunque può avere libero accesso. La richiesta di sostituire quella cabina risale ormai a due anni fa, possibile che non hanno in azienda una cabina? Mi rivolgerò ai pompieri perché così non è sicura».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Cabina del gas riparata con un sacco di plastica». Residente denuncia una situazione di pericolo

AnconaToday è in caricamento