Bypass, restano solo tre edifici da demolire: il quartiere cambia volto

Si sono concluse le demolizioni degli edifici di Villanova sul lato monte di via Flaminia, espropriati da Rfi perché interferivano con il tracciato

il cantiere di Villanova

Si sono concluse le demolizioni degli edifici di Villanova sul lato monte di via Flaminia, espropriati da Rfi perché interferivano con il tracciato del bypass ferroviario. In questi giorni la ditta Ricciardello, cui sono stati appaltati i lavori per il nuovo tracciato ferroviario, procederà alla rimozione delle macerie e solo successivamente sarà completato l’abbattimento degli edifici sul lato mare, dove sorgono tre immobili, di cui uno di proprietà delle Ferrovie. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Prima di intervenire con le nuove demolizioni l’azienda provvederà a isolare l’area di cantiere con una fila di pannelli in legno e due file di recinzione, come avvenuto sul lato monte. Nel frattempo resta in vigore il divieto di circolazione nel tratto di via Flaminia compreso tra via Calatafimi e il sottopasso pedonale di Villanova e il divieto di sosta tra via Aspromonte e lo stesso sottopasso (fatta eccezione per il lato mare nel tratto tra via Aspromonte e via Calatafimi).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Il vento della protesta arriva anche ad Ancona

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento