Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Buoni spesa, in 48 ore 655 domande da chi non li aveva ottenuti ad aprile

Potevano presentare richiesta per beneficiarne tutti coloro che hanno avuto una riduzione del reddito a causa dall'emergenza COVID-19

ANCONA - Sono 655 le domande per i buoni spesa giunte al Comune di Ancona nelle due giornate del 16 e 17 giugno scorsi quando erano stati riaperti i termini per la richiesta dei buoni spesa solo per coloro che non li avevano ottenuti ad Aprile 2020.  Potevano presentare richiesta per beneficiarne tutti coloro che hanno avuto una riduzione del reddito a causa dall'emergenza COVID-19 . Il beneficio, con carattere di una tantum, verrà erogato solo a coloro che non hanno già beneficiato del medesimo contributo.

Nel giro di 48 ore erano arrivate 850 mail e nonostante l'invito a presentare una richiesta per ciascuna famiglia, alcune erano arrivate doppie o triple. In settimana termineranno le valutazioni e verrà preso contatto con i beneficiari che riceveranno un messaggio sul cellulare che comunicherà l'accoglimento della domanda  e il caricamento del buono sulla tessera sanitaria elettronica. Il contributo varia da 100 euro fino ad un massimo 400 euro in base alla composizione del nucleo famigliare In aprile, nel pieno dell’emergenza Covid 19 e del lockdown, erano stati distribuiti buoni spesa per un ammontare di 524.000,00 euro circa raggiungendo complessivamente oltre le 2.080 famiglie.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buoni spesa, in 48 ore 655 domande da chi non li aveva ottenuti ad aprile

AnconaToday è in caricamento