menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Saldi, buona la partenza ma i conti a fine anno non tornano

Gli sconti hanno chiamato e gli anconetani hanno risposto. E' andata bene sia alle catene che ai negozi storici di Ancona che hanno registrato un flusso continuo di clienti per tutto il giorno

Pollice in su per il primo giorno di saldi ad Ancona. Gli sconti hanno chiamato e gli anconetani hanno risposto. E’ andata bene sia alle catene, che ai negozi storici di Ancona. Lo raccontano le tante persone che sabato passeggiavano lungo corso Garibaldi con due o tre buste in mano. Lo dicono i numeri dei negozi, presi d’assalto dai clienti fin dalle prime ore della mattina. Corso Garibaldi, ma anche corso Mazzini, sono stati invasi da famiglie, coppie e giovani, tutti desiderosi di sfogare la voglia di shopping, approfittando degli sconti che andavano dal 20 al 70%. I commercianti possono godersi il momento, ma senza dimenticare che i saldi sono una soddisfazione momentanea Enzo Ragnetti-3perché i risultati si fanno alla fine. Con 4 mesi di saldi all’anno, la crisi e le tasse, i conti non portano. Non possono portare. A questo si aggiunga che ogni volta i saldi arrivano prima, costringendo i negozi a scontare capi di stagione. Le conseguenze? A parte la “mortificazione” del prodotto, c’è l’”effetto fionda”: le persone ormai si trattengono nell’acquisto (anche a Natale) per poi sfogare tutto lo shopping stagionale con i saldi.

I COMMERCIANTI. «Siamo partiti discretamente il primo giorno, adesso ci vuole continuità - ha detto Andrea Monina della boutique Gisa - Abbiamo avuto anni migliori e speriamo di ripeterli ancora. I saldi funzionano sempre bene, il problema è che più andiamo avanti più i clienti comprano sempre meno durante l’anno e sempre più durante i saldi». E’ positivo anche Gilberto Gavetti, titolare dello storico negozio di piazza Roma: «Quest’anno è andata anche meglio dell’anno scorso». Bene anche le catene come Terranova, dove Loretta Schiaroli ha dichiarato: «Noi facciamo agevolazioni tutto l’anno ma la gente ci crede poco e aspetto sempre e solo i saldi». Molto soddisfatto anche Enzo Ragnetti, che ha dovuto fare gli straordinari per soddisfare i clienti dei due negozi: «Come prima giornata direi che c’è stato un ottimo risultato, questo bisogna dirlo. Di gente ce ne è tanta e comprano tanti capi di ogni tipo, anche i più costosi. Vedo che adesso stiamo vendendo tutto quello che non abbiamo venduto a Natale. Comunque il problema è che i saldi partono troppo presto e alla fine dell'anno il bilancio non è positivo. Con i saldi monetizziamo le perdite a cui andremmo in contro a fine anno».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento