«E' troppo grasso per fare danza», il prof umilia il ragazzino: esposto dei genitori

La vicenda è accaduta prima delle vacanze di Natale. A pronunciare quelle parole una professoressa. I genitori sono infuriati

Bullismo a scuola (foto d'archivio)

OSIMO - Nonostante la giovane età aveva praticato molti sport, calcio incluso. Ora ad 11 anni voleva iniziare una nuova esperienza, quella della danza e ne aveva parlato con i suoi compagni di classe e con un suo professore. Fin qui nulla di strano se non fosse che proprio quest'ultimo, invece di incitare lo studente a coltivare la sua passione, aveva deciso di umiliarlo, parlando in sua assenza davanti ai compagni di classe: «La danza non è uno sport da maschi, il calcio lo è. La danza? E che sport è.. Poi lui è pure grassoccio e non mi sembra così leggiadro». A dare la notizia Il Resto del Carlino.

Parole, come racconta la madre, che hanno fatto breccia nella sua testa. Si, perchè al rientro in classe i suoi compagni gli hanno raccontato tutto: «Sai che ti ha detto il prof? Che sei ciccione e non puoi fare danza». I suoi genitori lo hanno visto rientrare a casa con gli occhi gonfi di lacrime. La prima cosa che ha fatto? Andarsi a pesare sopra la bilancia per capire se il suo fosse un reale problema: «Mamma, è vero che sono grasso e non posso fare danza?». A quel punto la donna è corsa presso l'istituto chiedendo un incontro con il professore ed il dirigente scolastico. E' stata proprio la preside però a negarlo, specificando che non sarebbe stato possibile per una questione didattica. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel frattempo il giovane studente è tornato a scuola, ma nonostante gli ottimi risultati qualcosa in lui è cambiato. «Se non è bullismo questo - commenta la mamma - allora cos'è? Dopo due tentativi sono riuscita a parlare con il professore che mi ha risposto che non ha intenzione di chiedere scusa. Afferma che i bambini hanno esagerato e che era una battuta scherzosa. Ora mio figlio ha l'angosica di non dover più mangiare altrimenti ingrassa e di non poter più fare danza moderna. Ancora qualche compagno sghignazza di lui. E' una sensazione orrenda che da genitori non posso accettare. Mi rivolgerò al provveditorato con un esposto».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Il vento della protesta arriva anche ad Ancona

  • Contagio in aula, allarme in una scuola dell'infanzia: scatta la quarantena per i bimbi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento