Stretta, senza luci e piena di buche: quella strada è un incubo per due frazioni

Passarci di giorno è un incubo, farlo quando cala il sole diventa un vero atto di coraggio

via Montesicuro

Una strada in salita, larga appena quattro passi con i bordi che in alcuni punti sprofondano in veri e propri fossati con vista tubature. Il fatto che sia una strada a doppio senso di marcia significa che quando due vetture si incrociano sono costrette ad allargarsi e il conducente spera di non piegare i cerchioni nei crateri (a qualcuno è successo). Aggiungete la mancanza totale di illuminazione ed ecco via di Montesicuro, una delle strade eventualmente candidabili al concorso "Buca dell'anno".

La strada in questione è quella che collega la frazione omonima alla rotatoria dell’Aspio, che in tanti sfidano percorrendola a velocità non proprio consona. Oltre che da auto e scooter è utilizzata anche da furgoni e mezzi più pesanti, il che rende la situazione ancora più delicata. Provare a fermare qualche automobilista per chiedergli un parere è una missione persa: gli abitanti di Montesicuro, vessati anche loro dalla serie degli ultimi mesi, non si fidano di chi alza la mano per chiedere due chiacchiere all'imbrunire e proprio su quella via. Delle parole però non c’è bisogno, perché basta guardare a terra e leggere l’elenco degli interventi programmati dal Comune di Ancona: via Montesicuro non compare anche se potrebbe rientrare nella voce che, genericamente, comprende la “messa in sicurezza di strade, marciapiedi e infrastrutture varie” per cui la giunta ha destinato 440.000 euro annui fino al 2033. Gli interventi più recenti si sono limitati solo alla copertura di alcune voragini. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alcuni residenti della frazione, che preferiscono restare in anonimato, sperano nel rifacimento totale della sede stradale che in alcuni punti è effettivamente pericolosa. La parte più delicata è la curva a sinistra che si trova a metà della via e si percorre scendendo verso l’Aspio. Lì l’asfalto è particolarmente sconnesso e la mancanza di illuminazione unita alla sede stradale stretta obbliga a un’ allerta massima. Percorrere la via di notte e sotto la pioggia è ad oggi un vero e proprio atto di coraggio.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento