Cronaca Porto

Bombe al Porto di Ancona: brillato il primo ordigno, ne mancano altri tre

Le bombe d'aereo al fosforo da 100 libbre sono state sganciate durante la Seconda Guerra Mondiale nei Balcani e rinvenute nel porto dorico durante i lavori di ricognizione del fondale marino

Via una, ne restano tre. Si sono concluse alle 16 di domenica pomeriggio le operazioni di brillamento della prima delle quattro bombe d’aereo al fosforo da 100 libbre facente parte del gruppo di ordigni bellici – assieme a quattro proiettili d’artiglieria - sganciati durante la Seconda Guerra Mondiale nei Balcani e rinvenuti nel porto dorico durante i lavori di ricognizione del fondale marino.

Dalla prima mattinata di martedì – salvo condizioni meteo avverse –  riprenderanno le operazioni, eseguite sotto il controllo della Prefettura dal nucleo Sdai della Marina Militare e dal Genio Ferrovieri dell’Esercito di Bologna, con il coordinamento della Capitaneria di porto di Ancona.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bombe al Porto di Ancona: brillato il primo ordigno, ne mancano altri tre

AnconaToday è in caricamento