rotate-mobile
Cronaca Falconara Marittima

E' ai domiciliari ma tenta di sfilarsi il braccialetto elettronico: si ferisce alla mano e insulta il comandante dei carabinieri

L'uomo ha reagito ai carabinieri della Tenenza di Falconara che erano andati a casa per notificargli una misura cautelare più restrittiva

FALCONARA – Doveva rigare dritto, dopo essere finito agli arresti domiciliari per reati di droga, commessi nella sua città, ma avrebbe più volto cercato di uscire, in una occasione anche cercando di sfilarsi via il braccialetto elettronico. Arrestato dai carabinieri un 40enne. Le manette per l'uomo, originario di Castellammare di Stabia, sono scattate sabato mattina. Si trovava ai domiciliari a casa della fidanzata ma un tribunale campano aveva aggravato la misura cautelare nei suoi confronti, decidendo per lui la custodia in carcere, per non aver tenuto un comportamento corretto durante la misura detentiva. Nell'abitazione sono arrivati i carabinieri che avrebbero dovuto portarlo subito al carcere di Montacuto ma il 40enne prima ha cercato di fuggire, ferendosi anche ad una mano, poi ha inveito contro il comandante della Tenenza, accusandolo di essere lui la causa dei suoi guai.

«E' colpa tua – gli ha ripetuto più volte – io sono bravo, sono bravo». L'uomo lo avrebbe insultato e minacciato al punto che i militari lo hanno dovuto arrestare per esistenza ed oltraggio a pubblico ufficiale. Questa mattina è stato portato in tribunale, ad Ancona, per la convalida dell'arresto. La giudice Maria Elena Cola lo ha poi condannato, in abbreviato, ad un anno di carcere. Per il campano si sono riaperte le porte del carcere. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' ai domiciliari ma tenta di sfilarsi il braccialetto elettronico: si ferisce alla mano e insulta il comandante dei carabinieri

AnconaToday è in caricamento