Cronaca Falconara Marittima

Niente botti, solo fontane per il Capodanno in città: «Spaventano gli animali»

Lo scorso anno un cane scappò impaurito provocando un incidente stradale e perdendo la vita. Il Comune corre ai ripari e chiude la finestra

Niente botti a Falconara. Nemmeno nella storica finestra permessa dalla vecchia amministrazione Brandoni "dalle 21.30 del 31 dicembre alle 2 del primo gennaio". Ordinanza più rigida quella che si appresta a firmare il sindaco Stefania Signorini. «Pensiamo tutti alle conseguenze che un gesto banale come accendere un petardo può avere. L’anno scorso un cane spaventato scappò da un giardino e provocò un incidente nel quale perse la vita, mettendo in pericolo quella dell’automobilista» dice il primo cittadino. La decisione è arrivata oggi in giunta. Domani la firma dell'ordinanza. «Questo – si legge in una nota del Comune - per tutelare i soggetti più deboli, come bambini, anziani, persone diversamente abili e animali domestici, la cui sicurezza potrebbe essere minacciata dall’utilizzo nei luoghi pubblici di giochi pirotecnici che provocano forte rumore. L'esplosione dei mortaletti, oltre a mettere a rischio l’incolumità fisica, crea potenziale pericolo di incendio a contatto con materiale infiammabile, vista la presenza lungo le strade di veicoli in sosta».

Libero l'utilizzo, invece, di fontane e fuochi luminosi. «L’invito rivolto a tutti – aggiunge il sindaco - è quello di divertirsi rispettando le regole, scegliendo fuochi d’artificio meno rischiosi e che siano completamente in regola, adottando tutte le precauzioni necessarie». All’appello del primo cittadino si unisce anche il Comitato My Fido, gruppo di amanti degli animali che a Falconara ha raccolto oltre 200 adesioni in pochi mesi e che ha avviato una collaborazione con il Comune. Gli attivisti di My Fido, oltre a raccomandare di non utilizzare i ‘botti’, in questo periodo natalizio invitano tutti a non regalare un cane come fosse un oggetto, ma piuttosto ad adottare un amico a quattro zampe in modo consapevole. «Fate diventare la scelta di prendere un cane come un momento condiviso e ponderato per accogliere quello che diventerà a tutti gli effetti un membro della famiglia per anni».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente botti, solo fontane per il Capodanno in città: «Spaventano gli animali»

AnconaToday è in caricamento