Botti di Capodanno, uso vietato nel capoluogo: multe fino a 500 euro

L'Amministrazione, venendo incontro ai tanti cittadini che hanno manifestato forte disagio, ne ha stabilito con un'ordinanza il divieto tassativo

Si avvicina il Capodanno e con esso i festeggiamenti legati a questa ricorrenza, con la propensione ad usare fuochi pirotecnici di varia natura che, come annualmente le cronache riportano, possono causare infortuni anche di grave entità.

L'Amministrazione, venendo incontro anche ai tanti cittadini che hanno manifestato forte disagio per  l'uso incontrollato di questo materiale, fonte di stress per persone e anche animali domestici, ha stabilito con un'ordinanza il divieto tassativo nelle giornate del 31 dicembre 2016 e 1°gennaio 2017  di fare esplodere fuochi d'artificio, petardi e i cosiddetti “botti” di qualasiasi genere, nelle strade, nelle piazze e in qualsiasi luogo pubblico o aperto al pubblico, in presenza di persone e/o animali, per qualsivoglia motivo.  Ferma restando l'applicazione delle sanzioni penali ed amministrative previste da leggi statali o regionali, la violazione dell'ordinanza in oggetto comporta l'applicazione di una sanzione amministrativa da un minimo di 77 euro ad un massimo di 500 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

Torna su
AnconaToday è in caricamento