BookCrossing: anche Senigallia “libera i libri” all’Antonelliana

Dopo Falconara, anche Senigallia sposa la causa del Bookcrossing: alla Biblioteca Comunale "Antonelliana", a partire dal 1° dicembre prossimo, sarà possibile aderire all'iniziativa culturale

L'angolo della biblioteca Antonelliana riservato al Bookcrossing

Dopo il caso di Falconara, anche Senigallia sposa la causa del Bookcrossing: siete innamorati di un libro e vi piacerebbe farlo leggere a più gente possibile? Ora anche alla Biblioteca Comunale “Antonelliana”, a partire dal 1° dicembre prossimo, sarà possibile trovare un punto di riferimento per la circolazione gratuita e spontanea dei libri.

Il fenomeno è sorto in America tra il 1999 e il 2001, quando gruppi di ragazzi lasciavano libri sulle panchine affinché altre persone potessero raccogliere ed ereditare i testi  “liberati”.
In questo modo, tuttavia, non si poteva sapere che fine avesse fatto il libro. Proprio dal desiderio di rispondere a tale domanda nacque nel 2001, da un’idea dell’americano Ron Hornbaker, il sistema del bookcrossing.
Si tratta della “liberazione” di libri allo scopo di poterne seguire il viaggio attraverso i successivi commenti di coloro che li “ritrovano”. Il bookcrossing è, insomma, un equilibrato mix di spirito d’avventura, passione per la lettura e anche generosità che molte persone trovano irresistibile.
Alcuni lo vedono come una versione moderna dei messaggi nella bottiglia o dei bigliettini attaccati ai palloncini, altri lo concepiscono come il tentativo di creare un’enorme biblioteca aperta e in viaggio.
Si tratta comunque, sempre, di condivisione di cultura e conoscenza.
Il BookCrossing è oggi un’attività globale, che conta iscritti in più di 130 diversi Paesi del mondo: i libri infatti non conoscono frontiere, al punto che spesso vengono rilasciati proprio durante dei viaggi.

Chiunque fosse interessato a questo progetto oppure semplicemente curioso di sperimentare un nuovo sistema di condivisione della lettura, può recarsi alla biblioteca comunale “Antonelliana” (in via Manni, sopra il Foro Annonario) dove il personale saprà fornire tutte le spiegazioni del caso.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, arriva un assaggio d'inverno: maltempo, freddo e anche la neve

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Parrucchieri ed estetiste fuori dal tuo Comune? Arriva lo stop dalla Prefettura

  • Nuova ordinanza, ancora sacrificio per i commercianti: vietato mangiare all'aperto

  • Le bottiglie si riciclano al supermarket: previsti sconti sulla spesa

  • Pauroso incidente a Sappanico, dell'auto rimane solo la carcassa

Torna su
AnconaToday è in caricamento