rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Cronaca

C’è il bonus trasporti, è "assalto" agli sportelli: file e caos

In tanti si sono recati nei due punti Conerobus aperti al pubblico. Attese di ore. I cittadini: «Vergogna, cose da terzo mondo»

ANCONA - File lunghissime per fare un abbonamento del bus e riscuotere il bonus trasporti, quello da 60 euro, erogato in questi giorni e che molte famiglie hanno atteso per poterlo usare per il trasporto scolastico dei propri figli. Si sono formate ieri, durante tutta la giornata, esasperando chi era in attesa. Il caos è andato in scena sia al punto Conerobus di via Frediani, in centro, che in quello di piazza Ugo Bassi, al Piano, rimasto aperto fini alle 20.30 (un’ora in più) dopo le proteste della gente che non voleva andare via vista la lunga permanenza in fila. A generare le file infinite è stato da un lato il rinnovo degli abbonamenti per gli studenti, a pochi giorni dall’inizio della scuola, e dall’altro l’arrivo del bonus trasporti che va speso entro il mese in cui viene erogato e che ha portato utenti nuovi a voler sottoscrivere un abbonamento bus (annuale o mensile) visto che si può fare spendendo i 60 euro ricevuti. 

Il bonus è stato pensato come sostegno economico alle famiglie, ha una scadenza e può essere usato una volta soltanto. Dal primo settembre scorso è stato possibile chiederlo ed è stato erogato fino ad esaurimento fondi. Ne avevano diritto i cittadini fino a 35mila euro lordi di reddito 2021 ed è stato dato in base all’ordine di arrivo delle domande per chi rientrava nei criteri. La procedura degli abbonamenti e dell’utilizzo del bonus da ieri, ha annunciato Conerobus, si può fare anche online. «Molti utenti - dice Muzio Papaveri, presidente Conerobus - saputa l’alternativa hanno lasciato le file per fare tutto via internet. Noi abbiamo potenziato anche il personale dedicato a questa procedura ma sí è vero le file ci sono perché le pratiche richiedono più tempo e c’è gente nuova che fa l’abbonamento bus». Lo scontento degli utenti si è riversato anche sui canali social dove è stato scritto «vergogna, nemmeno nei paesi del terzo mondo». Online infatti sembra non sia possibile scaricare il bonus e non si può fare l’abbonamento integrato urbano-extraurbano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

C’è il bonus trasporti, è "assalto" agli sportelli: file e caos

AnconaToday è in caricamento