Bomba d'acqua su Ancona e la Baraccola diventa off limits

Per fortuna le piogge sono durate pochissimo e dopo poco i campi tra la Baraccola e Candia hanno cessato di scaricare acqua piovana a valle. Importate anche l'intervento degli operatori di Anconambiente che hanno aperto le feritoie dei tombini per agevolare il deflusso delle acque

Maltempo alla Baraccola

Bomba d’acqua nel pomeriggio anconetano e la zona della Baraccola viene investita da un torrente di fango e detriti proveniente dalla campagne. Per cui, dalle 18:00 alle 19:00 circa di oggi la zona industriale della città è stata off limits. Immediato l’intervento della Polizia Municipale, intervenuta con una pattuglia ad effettuare un blocco alla parte finale dell’asse nord-sud per deviare il traffico in arriva dal centro nelle altre due arterie: o lungo la direttissima che porta direttamente al casello Ancona Sud o a destra in direzione nord. Ma intanto molte auto stavano attraversando le vie principali come via 1° Maggio e via Albertini. Ma anche via Flavia e via Sandro Totti. In particolare quest’ultima si era trasformata in un vero e proprio acquitrino di fango. Non molto alto, ma il timore di trovare sorprese nella fanghiglia, ha portato diversi automobilisti a non rischiare e tornare indietro. 

Per fortuna le piogge sono durate pochissimo e dopo poco i campi tra la Baraccola e Candia hanno cessato di scaricare acqua piovana a valle. Importate anche l’intervento degli operatori di Anconambiente che hanno aperto le feritoie dei tombini per agevolare il deflusso delle acque per poi spazzare la carreggiata, liberandola da fango a detriti. Allertati anche i vigili del Fuoco, ma il loro intervento non è mai stato necessario perché i disagi non sono stati tali da richiedere l’intervento delle autopompe. Dopo meno di un paio d’ore la situazione è tornata regolare. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • Telefonata choc dal porto: «Aiuto, mi hanno stuprata in tre»

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

Torna su
AnconaToday è in caricamento