Sicurezza: i carabinieri di Osimo tirano le somme del 2012

Più di cento arresti, oltre 2mila reati perseguiti, 5 kg di droga sequestrata: questi i numeri dell'attività della Compagnia dei carabinieri di Osimo, che fa il bilancio del 2012

Bilancio positivo per la Compagnia dei carabinieri di Osimo, che chiude il 2012 con un calo del 20,02% sui reati rispetto al 2011, un trend che cala ulteriormente fino a segnare un -23,01% se confrontato con il triennio 2010-12.

Questi i principali risultati conseguiti rispetto all’anno 2011:

119 persone arrestate (+ 8,18%);
2113 reati denunciate (- 529);
-17,39% nell’andamento degli altri reati (ricettazione, estorsione, truffa, incendio, danneggiamento e prostituzione);
16 rapine denunciate (in 10 casi i colpevoli sono stati individuati) (+ 6,67%);
Contrasto agli stupefacenti: 45 delitti perseguiti (+ 18,42%); 19 persone denunciate (- 24%); 26 persone arrestate (+ 100%);
5 kg di droga sequestrata

In sintesi, da un raffronto dei dati sull’andamento dei delitti consumati nel triennio 2010-2012, si evidenzia una importante diminuzione pari a – 23,01%.
Queste, invece le principali operazioni anticrimine compiute dagli uomini del Capitano Conforti nel 2012:

Febbraio
Operazione “TAMBURO”, conclusa con l’arresto dei tre rapinatori napoletani camorristi, autori di tre rapine in banca consumate in Camerano, Osimo Stazione e Castelfidardo;
Operazione antidroga a Numana per la scoperta del “Supermecato della droga” con l’arresto in flagranza di 4 pregiudicati ed il sequestro di un consistente quantitativo di sostanze stupefacenti;

Marzo
Operazione “Sommerso”, con la scoperta di un laboratorio cinese clandestino a Osimo e la conseguente sospensione dell’attività e denuncia del titolare;
Operazione “GIOIELLO”, conclusa con l’arresto di due giovani rapinatori pregiudicati pugliesi, responsabili di una rapina ad una gioielleria di Castelfidardo, raggiunti a Vieste (FG) e reclusi nel carcere di Foggia;

Aprile, Maggio e Giugno
Numerose operazioni antidroga in tutta la Val Musone e fino a Filottrano, con arresti e sequestri di sostanze stupefacenti. La più importante è stata “OPERAZIONE TESTA DI MORO”, con 4 arresti e l’interruzione di un traffico di sostanze stupefacenti dalla Spagna;

Luglio, Agosto e Settembre
Operazione “ESTATE SICURA” per il contrasto di reati contro il patrimonio e la proprietà privata, con molteplici arresti per furti vari;

Ottobre, Novembre e Dicembre
Servizi antidroga e leggi speciali. Significative le operazioni: “Ghost Money”, che ha permesso l’individuazione di una banda rumena dedita a furti e prostituzione in 4 regioni italiane; “OPERAZIONE FULMINE”, che ha stroncato un traffico e spaccio di sostanze stupefacenti (cocaina) dalle Marche all’Umbria; “OPERAZIONE CAPOLINEA”, sgominando una banda di bulgari dedita a furti in supermercati dell’Abruzzo e ad Ascoli Piceno, bloccati con la refurtiva all’uscita dell’A14 al casello dell’Aspio (Ancona Sud-Osimo).

Per l’anno 2013, infine, rimangono immutati gli obiettivi operativi della Compagnia: “Un incremento e potenziamento ulteriore nella prevenzione e contrasto a tutte le forme di illegalità, auspicando risultati ancora più evidenti e rassicuranti per i cittadini e le istituzioni locali.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento