rotate-mobile
Cronaca Osimo

Osimo, i Carabinieri fanno il bilancio del 2013: “Anno positivo”

Nonostante si sia registrato un lieve aumento dei reati in genere denunciati (2365, ovvero 132 in più rispetto all'anno precedente, cioè un incremento del 5,91%), i militari evidenziano i risultati conseguiti con l'azione di contrasto

Bilancio positivo per la Compagnia Carabinieri di Osimo, che ha chiuso il 2013 in un contesto generale definito “di forte miglioramento della situazione dell’Ordine e della Sicurezza Pubblica, così come riscontrato dai dati statistici del Ministero dell’Interno” .

Nonostante si sia infatti registrato un lieve aumento dei reati in genere denunciati ( 2365, ovvero 132 in più  rispetto all’anno precedente, cioè  un incremento del  5,91%), i militari evidenziano i risultati conseguiti con l’azione di contrasto:

-    1104 reati scoperti (+ 46,68 %), con una differenza di + 189 rispetto all’anno precedente ed una percentuale di raffronto di + 20,66% ;
-    1841 persone perseguite (+ 53,67 %);
-    1729 persone denunciate in stato di libertà (+ 61,74 %);
-    112 persone arrestate (- 5,88%), ovvero – 7 rispetto all’anno 2012;
-    reati predatori (furti vari) nr. 1057, con un aumento numerico di + 56, ma con una decisiva azione repressiva che ha innalzato la percentuale dei furti scoperti pari a + 11,16 % ed una percentuale di raffronto di + 28,26;
-    9 rapine denunciate (- 47,06%) e 5 scoperte ( + 55,56 %). Nessuna rapina è stata consumata in banche;
-    In aumento il contrasto agli stupefacenti, con 64 delitti perseguiti (+ 39,13%), e 38 persone deferite (+ 90%); e 25 arrestate
Sono stati sequestrati 52 kg circa di stupefacenti, con un raffronto del + 796,28%. Lo stupefacente più scoperto e sequestrato è risultato essere l’hashish;
-    Misure di Prevenzione: 58 fogli di Via.; 24 Avvisi Orali; 2 Sorveglianze Speciali

Inoltre, comunicano sempre gli uomini diretti dal Capitano Raffaele Conforti che nell’anno appena trascorso sono stati effettuati 6 decisivi interventi a tutela delle donne e contro la violenza di genere, tutti reati scoperti e con autori noti arrestati. In merito i carabinieri segnalano l’omicidio di Castelfidardo avvenuto a gennaio del 2013; l’omicidio di Numana di marzo e l’omicidio/suicidio di Montecamillone di novembre.
Altresì sono stati effettuati nella Val Musone 3 interventi per Violenza sessuale su minorenni, con autori noti, arrestati e assicurati alla giustizia, (fatti suo quali per ovvie ragioni di opportunità è stato mantenuto il massimo riserbo, soprattutto a tutela delle vittime).       

Per l’anno 2014, rimangono immutati gli obiettivi operativi della Compagnia, consistenti in un incremento e potenziamento ulteriore nella prevenzione e contrasto a tutte le forme di illegalità, auspicando risultati maggiori e ancora più evidenti e rassicuranti per i cittadini e le istituzione locali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Osimo, i Carabinieri fanno il bilancio del 2013: “Anno positivo”

AnconaToday è in caricamento