Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca

Osimo, i Carabinieri fanno il bilancio del 2013: “Anno positivo”

Nonostante si sia registrato un lieve aumento dei reati in genere denunciati (2365, ovvero 132 in più rispetto all'anno precedente, cioè un incremento del 5,91%), i militari evidenziano i risultati conseguiti con l'azione di contrasto

Il Capitano Raffaele Conforti

Bilancio positivo per la Compagnia Carabinieri di Osimo, che ha chiuso il 2013 in un contesto generale definito “di forte miglioramento della situazione dell’Ordine e della Sicurezza Pubblica, così come riscontrato dai dati statistici del Ministero dell’Interno” .

Nonostante si sia infatti registrato un lieve aumento dei reati in genere denunciati ( 2365, ovvero 132 in più  rispetto all’anno precedente, cioè  un incremento del  5,91%), i militari evidenziano i risultati conseguiti con l’azione di contrasto:

-    1104 reati scoperti (+ 46,68 %), con una differenza di + 189 rispetto all’anno precedente ed una percentuale di raffronto di + 20,66% ;
-    1841 persone perseguite (+ 53,67 %);
-    1729 persone denunciate in stato di libertà (+ 61,74 %);
-    112 persone arrestate (- 5,88%), ovvero – 7 rispetto all’anno 2012;
-    reati predatori (furti vari) nr. 1057, con un aumento numerico di + 56, ma con una decisiva azione repressiva che ha innalzato la percentuale dei furti scoperti pari a + 11,16 % ed una percentuale di raffronto di + 28,26;
-    9 rapine denunciate (- 47,06%) e 5 scoperte ( + 55,56 %). Nessuna rapina è stata consumata in banche;
-    In aumento il contrasto agli stupefacenti, con 64 delitti perseguiti (+ 39,13%), e 38 persone deferite (+ 90%); e 25 arrestate
Sono stati sequestrati 52 kg circa di stupefacenti, con un raffronto del + 796,28%. Lo stupefacente più scoperto e sequestrato è risultato essere l’hashish;
-    Misure di Prevenzione: 58 fogli di Via.; 24 Avvisi Orali; 2 Sorveglianze Speciali

Inoltre, comunicano sempre gli uomini diretti dal Capitano Raffaele Conforti che nell’anno appena trascorso sono stati effettuati 6 decisivi interventi a tutela delle donne e contro la violenza di genere, tutti reati scoperti e con autori noti arrestati. In merito i carabinieri segnalano l’omicidio di Castelfidardo avvenuto a gennaio del 2013; l’omicidio di Numana di marzo e l’omicidio/suicidio di Montecamillone di novembre.
Altresì sono stati effettuati nella Val Musone 3 interventi per Violenza sessuale su minorenni, con autori noti, arrestati e assicurati alla giustizia, (fatti suo quali per ovvie ragioni di opportunità è stato mantenuto il massimo riserbo, soprattutto a tutela delle vittime).       

Per l’anno 2014, rimangono immutati gli obiettivi operativi della Compagnia, consistenti in un incremento e potenziamento ulteriore nella prevenzione e contrasto a tutte le forme di illegalità, auspicando risultati maggiori e ancora più evidenti e rassicuranti per i cittadini e le istituzione locali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Osimo, i Carabinieri fanno il bilancio del 2013: “Anno positivo”

AnconaToday è in caricamento