L’estate sta finendo, ma con il sorriso: +20% di fatturato nelle spiagge

Più incassi rispetto all'estate del 2016. Boom di stranieri, ma il meteo favorevole ha fatto riscoprire la riviera anche agli stessi marchigiani

La spiaggia di Portonovo

Meteo galantuomo e percezione della sicurezza superiore rispetto alle spiagge estere. Italiani e stranieri hanno riscoperto Ancona e la sua riviera, i commercianti sorridono e i numeri parlano da soli: +20% di affluenza sotto gli ombrelloni e nei ristoranti rispetto all’estate 2016. Il dato non è ufficiale, ma emerge quasi univocamente dalle stime di diversi stabilimenti tra Portonovo e Palombina.

Portonovo sorride
 «Quest’anno è aumentato di molto il turismo di stranieri, se dovessi dare una percentuale direi un 20% in più rispetto all’anno scorso- commenta Alberto Giacchetti, del ristorante Giacchetti- ho notato più olandesi, tedeschi, belgi, austriaci e svedesi. Anche gli italiani hanno riscoperto le Marche grazie alla pubblicità o forse anche alla percezione della sicurezza maggiore rispetto ad esempio alle spiagge del nord Africa». Il trend è confermato anche da Marcello Nicolini, presidente del consorzio La Baia e titolare del ristorante Il laghetto: «Ci sono stati molti stranieri, ma è anche tornato il turismo italiano forse anche per via del terremoto. Molta gente che prenotava le vacanze nell’entroterra si è spostata sulla costa». Turismo mordi e fuggi o soggiorni settimanali? «E’ stato riscoperto il turismo dal lunedì al venerdì, come accadeva fino a 7-8 anni fa- aggiunge Nicolini- anche se c’è stato un soggiorno misto. Gli anziani si sono rilassati in soggiorni settimanali, i giovani si sono fermati tre o quattro giorni poi si spostavano altrove. Gli alberghi, comunque, sono stati sempre pieni». Incrementi anche del 30% secondo Claudia Giacchetti, titolare del ristorante e stabilimento “Il Molo”: «Abbiamo notato più italiani mentre il picco di stranieri c’è stato a luglio»

Palombina anche

Si sorride anche a Palombina. Il 20% in più di affluenza è un dato verosimile anche per Anna Paola Guagenti dello stabilimento Da Romano. «Non abbiamo avuto problemi di sversamenti, l’acqua è sempre stata bella anche se in questi ultimi due giorni è più rossastra per via dell’alga che fiorisce spesso, ma non c’è comunque il divieto di balneazione. Palombina è frequentata soprattutto da italiani, non abbiamo alberghi e strutture per ospitare gli stranieri altrimenti credo che faremmo concorrenza a molti altri posti». Ad aiutare il trend, spiega la Guagenti, c’è stato anche l’alto numero di croceristi che prima di reimbarcarsi sulle navi ha deciso di passare molte mezze giornate sulle spiagge di Palombina. «Quest’anno non abbiamo neppure avuto il solito calo di agosto- conclude la commerciante- l’italiano medio non si è spostato come negli altri anni».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Non lo vedono giorni, i vicini danno l'allarme ma è troppo tardi: uomo morto in casa

  • Marche di nuovo in zona gialla? Acquaroli ci spera: «La curva sta scendendo»

  • Lutto in Comune, morta a 45 anni la dipendente Patrizia Filippetti

Torna su
AnconaToday è in caricamento