Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Bilancio Comune di Ancona, Gabrielli: "Dimezziamo gli stipendi di sindaco e assessori"

Se al bilancio dell'amministrazione manca circa un milione per essere promosso dai revisori dei conti, allora Ezio Gabrielli lancia la sua idea su facebook: stipendio dimezzato per due anni a tutta la classe politica

L’amministrazione comunale è in un oggettivo momento di difficoltà, dovuto al no della Corte dei Conti, che ha bocciato il bilancio preventivo per il 2012. Il problema è che, a conti fatti, mancherebbe almeno 1 milione di euro nelle entrate delle casse comunali e l’assessore al bilancio Andrea Biekar, in occasione dell’ultima conferenza stampa, ha spiegato come si dovranno trovare i soldi tramite economie. Dunque arriva una proposta tramite facebook, quella di Ezio Gabrielli: decurtare del 50% lo stipendio del sindaco, degli assessori e dei consiglieri comunali, secondo i suoi conti, in due anni si recupererebbe un milione di euro.

Ezio Gabrielli, che tre anni fa è stato assessore al porto e alle aziende, posta su internet il foglietto di carta su cui ha fatto i conti a dimostrazione di quello che dice, perché proprio l’intera classe politica anconetana guadagna nell’intero anno un milione di euro, basterebbe dunque dimezzarla e, in due anni, ecco risanato il bilancio di previsione. Non vuole essere una proposta populista, “sono semplici conti della serva, a casa si fa così” scrive l’ex assessore sul suo profilo facebook.

Parlando con lui ha poi dichiarato: “l'inattività e l'indolenza del partito e dell'amministrazione stanno creando le condizioni perché, 20 anni di governo del centrosinistra, vengano condannati alla damnatio memoriae. L'operazione è chiara e chiari sono gli attori che animano questo tentativo. Personalmente credo che la città meriti altro"
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilancio Comune di Ancona, Gabrielli: "Dimezziamo gli stipendi di sindaco e assessori"

AnconaToday è in caricamento