Più sicurezza e meno droga nelle strade, il 2019 dei Carabinieri di Jesi

A fare il bilancio dell'anno appena passato il Capitano Simone Vergari

Simone Vergari, Capitano dei Carabinieri di Jesi

JESI - Come ogni anno il Comando dei Carabinieri di Jesi ha tracciato il bilancio del lavoro svolto nel corso del 2019 nell'intero territorio della Vallesina. A fare il punto riguardo i risultati conseguiti dai militari è stato il capitano Simone Vergari: «E' stato un anno sicuramente di duro lavoro da parte di tutti noi. Abbiamo profuso il massimo impegno per cercare di dare la maggior sicurezza possibile ai cittadini». Ed allora snoccioliamo pure qualche numero di questo intenso 2019.

Furti e rapine

Il dato più importante è senza dubbio la diminuzione dell'11% dei furti, rispetto al 2018, nell'intero territorio della Vallesina. In tutto il 2019 sono stati registrati 240 furti in abitazione, numero che però contiene anche quelli tentati e quindi non andati a segno. Importante è stato il lavoro di prevenzione da parte dei carabinieri, che sono così riusciti a sventare i furti, anticipando per tempo le mosse dei banditi. Sono state tre invece le rapine che hanno portato all'arresto di due persone. 

Droga, arresti e denunce

Per quanto concerne i reati riguardanti le sostanze stupefacenti, come raccontato dal capitano Vergari, nel 2019 i carabinieri sono riusciti a sequestrare ben 25 chili di sostanze stupefacenti, divisi tra marijuana (circa il 90% del totale), cocaina, eroina ed hashish. In totale sono state 60 le persone arrestate mentre 110 quelle denunciate per reati di vario titolo. Passiamo rapidamente alla questione del Parco del Vallato, zona tristemente nota come una delle più frequentate piazze di spaccio della città. I continui controlli da parte dei militari hanno portato ad arresti ed a rilevanti passi in avanti riguardo la sicurezza nell'intera zona. Come confermato dal capitano c'è ancora molto da fare, «ma la percezione è che la strada intrapresa sia quella giusta». I sequestri di stupefacenti sono avvenuti soprattutto a Jesi, Chiaravalle e Morro d'Alba, paese piccolo ma strategico per il passaggio della droga dalla Vallesina al senigalliese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alcol alla guida

Non essendoci argomento più attuale, Vergari ha mostrato infine i numeri dei controlli sulle strade nell'intero anno appena trascorso. Sono state 50 le patenti ritirate dai carabinieri per guida in stato d'ebbrezza, mentre 8 quelle per chi era sotto effetto di sostanze stupefacenti. Inoltre i militari hanno sequestrato 15 veicoli. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Chiusura piazza del Papa, la Mancinelli avverte: ora palla agli anconetani

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

  • Reparti Covid sold out a Torrette, scatta il blocco delle ferie per infermieri e Oss

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento