Cronaca Quartiere Adriatico / Piazza Armando Diaz

Il ticket del parcheggio era falso, medico finisce a giudizio

Il dottore, un 36enne abruzzese in servizio ad Ancona, aveva lasciato la macchina a Piazza Diaz con esposto un biglietto scannerizzato. L'uomo sostiene di averlo trovato nella macchinetta

L’accusa è quella di aver “taroccato” il biglietto del parcheggio automatico, di averne cioè scannerizzato uno autentico e aver messo la copia sopra il cruscotto dell’auto lasciata in sosta a Piazza Diaz.
Valore totale della (presunta) “truffa”: 9,60 euro.
Per questo fatto, ora, un medico abruzzese di 36anni in servizio ad Ancona è finito a giudizio con l’accusa di falso.

Il medico respinge l'accusa, sostenendo di aver esposto il biglietto in buona fede dopo averlo trovato nella macchinetta per la stampa.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ticket del parcheggio era falso, medico finisce a giudizio

AnconaToday è in caricamento