rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
Cronaca Camerano

Si sposa due volte ma non è divorziato, 52enne rischia un processo per bigamia

Doppie nozze per lui, una nel 1992 e l'altra nel 2018. La violazione è venuta fuori durante la trascrizione dell'atto nel registro civile del Comune: aveva già una moglie

ANCONA – Potrebbe essere stata la cultura diversa oppure un eccesso di ingenuità. Di fatto però adesso rischia una condanna fino a 5 anni di carcere. L'accusa è di bigamia. A finire nei guai è un 52enne di origine tunisina. Si è sposato due volte senza divorziare dalla prima moglie. Il Comune si è accorto e lo ha denunciato ai carabinieri. Il 52enne è residente a Camerano anche se di fatto non vive più lì da anni. Le doppie nozze lo hanno portato dritto in tribunale. Il pasticcio è emerso a luglio del 2019, quando al Comune di Camerano sono arrivati gli atti delle nozze contratte in Tunisia, il 21 giugno del 2018. Gli uffici dovevano procedere all'iscrizione nell'apposito registro e gli addetti si sono accorti che il 52enne risultava già spostato in quel municipio. Nel 1992 aveva contratto matrimonio con una donna di Camerano e si era quindi stabilito nel territorio per mettere su famiglia. Dalle nozze con l'italiana sono nati anche due bambini, oggi ormai adulti. L'unione tra la coppia però poi si è interrotta perché i due si sono separati ma non divorziati.

La donna non ne ha saputo più nulla del tunisino che non le avrebbe fatto mai avere nemmeno gli alimenti per il mantenimento dei figli. Tornato per un periodo al suo paese il 52enne si è voluto risposare violando però la legge. La denuncia della bigamia è partita d'ufficio ed è stata informata anche la prima moglie che si è costituita parte civile con l'avvocato Andrea Bordoni. La donna rivendica un risarcimento di 20mila euro come danni morali e come soldi dovuti perché l'uomo non le avrebbe mai pagato il mantenimento dopo la separazione. Il caso è finito davanti al gup Alberto Pallucchini del tribunale di Ancona che oggi, per una mancata notifica all'imputato, attualmente irreperibile sul territorio italiano, ha rinviato l'udienza al prossimo 10 ottobre. Il tunisino è difeso dall'avvocato Rosanna Ippoliti. Il suo ultimo indirizzo lo dava in Francia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si sposa due volte ma non è divorziato, 52enne rischia un processo per bigamia

AnconaToday è in caricamento