rotate-mobile
Mercoledì, 19 Giugno 2024
Cronaca

Betoniera fuori controllo, case ancora inagibili a Passo Varano. Danni per oltre 50mila euro

Tre famiglie hanno messo un avvocato per avere il risarcimento dei danni provocato dal mezzo pesante che si era sfrenato da via Crocioni sfondando la porta di una palazzina

ANCONA - Un avvocato li segue per avere il risarcimento dei danni che ammonta ad oltre 50mila euro ma intanto due abitazioni sono ancora inagibili a Passo Varano. È li che il 23 giugno scorso, una betoniera che aveva appena scaricato il calcestruzzo in un cantiere, dove era in costruzione una villetta, si è sfrenata con il conducente a bordo. Il mezzo pesante aveva iniziato la sua corsa da brivido, in discesa, fino ad attraversare via Passo Varano, sfondando la porta al piano terra della palazzina al civico 323. Nel tragitto, a zigzag, dove l’operaio alla guida aveva provato così a rallentarne la velocità, aveva urtato muretti, recinzioni di un’area gioco pubblica, abbattuto una panchina, sfiorato un asilo dovevi bimbi giocavano in cortile e strisciato su un terrazzo di un’altra casa. Non era nemmeno mezzogiorno quando avvenne l’incidente. Nessun ferito grave, solo l’autista riportò delle contusioni finendo in ospedale. A più di due mesi dai fatti solo ieri sono iniziati i lavori nei due appartamenti interessati dai danni maggiori. Il piano terra e il primo piano della palazzina dove la betoniera si schiantò. Nel primo risiede un anziano che ora è ospite da parenti. Nel secondo abita un muratore tunisino che si è dovuto cercare una casa in affitto.

«Una prima parte riguarderà lavori strutturali – spiega Mohsen Sola, il muratore tunisino che è uno degli inquilini - perché la betoniera sfondando la porta di sotto, del mio vicino di casa, ha danneggiato anche un trave che è stato puntellato per metterlo in sicurezza ma andrà ripristinato. Proprio di sopra c’è la mia camera da letto per questo casa mia è inagibile. Non ho nemmeno le utenze le tubature sono tutte da rifare, si sono danneggiate». La terza abitazione coinvolta ha solo il terrazzo danneggiato, è quella di via Crocioni 371, vicino alla bocciofila. A tutelare le tre famiglie è l’avvocato Marco Micucci. «Abbiamo scritto all’assicurazione della betoniera – spiega il legale – per far aprire il sinistro e chiedere un risarcimento danni che un nostro perito ha quantificato di circa 53mila euro. Attendiamo la stima fatta dal perito di parte dell’assicurazione che deve ancora essere depositata». La vicina area verde, dove si trova un campo da calcetto-basket, è ancora con la rete sfondata, il muretto distrutto e le panchine distrutte dalla betoniera. I bambini del posto però continuano a giocare lì con mille pericolo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Betoniera fuori controllo, case ancora inagibili a Passo Varano. Danni per oltre 50mila euro

AnconaToday è in caricamento