menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Focolaio al Benincasa, 30 positivi su 38: si attende l'intervento della Marina Militare

Questa mattina si è svolto il sopralluogo dell'Usca nella struttura e intanto si attende il via libera da Roma per l'arrivo di personale sanitario militare

Con il trascorrere delle ore il focolaio esploso nella residenza per anziani Benincasa desta preoccupazione. Cresce il numero dei contagiati e a confermarlo è l'assessore ai servizi sociali Emma Capogrossi: «Ad oggi ci sono 30 positivi su 38 ospiti presenti in struttura e due ricoverati. Si sono verificati quattro decessi, di cui tre erano riconducibili al Coronavirus mentre un solo tampone era risultato negativo. Gli operatori positivi che lavoravano nella residenza protetta dovrebbero essere in totale 23, ma su questo dato stiamo attendendo la relazione definitiva dell'Asur».

Aiuto dai militari

Dunque queste sono ore di attesa e di incertezza, sia per gli ospiti della struttura di via Podesti e sia per l'amministrazione comunale che ha chiesto a gran voce un aiuto da parte dell'Area Vasta e dell'Asur: «Questa mattina - prosegue la Capogrossi -  il personale dell'Usca ha svolto un sopralluogo al Benincasa per capire quali sono le azioni più importanti da mettere in atto. Il piano di gestione dell'emergenza è già  in atto ed è probabile anche l'intervento da parte di personale medico della Marina Militare. Stiamo aspettando l'ok da Roma».

Berardinelli (Forza Italia): «Situazione drammatica»

Il problema del personale 

In tutto questo c'è la questione del personale infetto e della carenza di personale socio-sanitario: «La residenza - precisa l'assessore - è gestita da una cooperativa (la Kcs caregivers) che, fin dai primi casi di positività, ha provveduto ad inserire in struttura altri operatori così da assicurare una presenza costante di addetti. Purtroppo però c'è una forte criticità a repertire il personale infermieristico in ogni struttura e questo genera non pochi problemi».


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Ancona millenaria va in tv: la storia della "dorica" in prima serata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento