Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Belvedere Ostrense: uomo armato sequestra i familiari

In preda a uno stato di agitazione un artigiano ha obbligato i familiari - tra i quali due figli minorenni - a chiudersi in casa sotto la minaccia delle armi. Fermato dai carabinieri e condotto in ospedale

È stato arrestato ieri a Belvedere Ostrense un artigiano di 47 anni, P. D., che in preda a un raptus aveva sequestrato in casa – armato di pistolamoglie e figli.
Attorno alle 10 del mattino l’uomo, in preda a uno stato di agitazione, aveva obbligato i familiari – tra i quali due figli minorenni – a chiudersi in casa, si era barricato all’interno e aveva impedito agli ostaggi, sotto la minaccia delle armi (oltre alla Beretta l’uomo deteneva legalmente 4 fucili da caccia), ogni libero movimento, minacciandoli di morte e usando maltrattamenti nei loro confronti.
Una chiamata al 112 aveva poi reso nota la situazione ai carabinieri della Compagnia di Senigallia, che insieme a quelli della stazione di Belvedere Ostrense e di Ostra si erano subito recati sul posto per monitorare la situazione.

Non appena l’uomo ha lasciato l’abitazione a bordo della sua Citroen – senza portare le armi da fuoco con sé – i militari gli sono stati addosso in un attimo e lo hanno bloccato, portandolo con loro all’interno della casa per verificare le condizioni di salute dei familiari. Lì gli uomini dell’arma hanno trovato la moglie e i figli dell’artigiano estremamente provati dall’esperienza, ma fortunatamente incolumi.

Sul posto sono giunti anche immediatamente i soccorsi del 118, anche se l’uomo si è rifiutato di farsi portare in ospedale in ambulanza e ha chiesto ai carabinieri di poter essere accompagnato da un parente presso il Dipartimento di Salute Mentale dell’ospedale Murri di Jesi, dove è rimasto sotto stretta sorveglianza delle forze dell’ordine.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Belvedere Ostrense: uomo armato sequestra i familiari

AnconaToday è in caricamento