Al Salesi la Befana arriva in moto, con Franco Uncini e Gioele Filippetti

La Befana arriva al Salesi per portare un sorriso ai bambini malati. E insieme alla classica calza, arrivano anche i beniamini delle due ruote: il campione Franco Uncini e il gioiellino della supermotard Filippetti

Le befane in moto al Salesi

La Befana arriva all’ospedale Pediatrico Salesi di Ancona per portare un sorriso ai bambini malati, costretti a vivere sul letto d’ospedale un giorno di festa come questo. E allora ecco che mercoledì 6 gennaio, si è presentata a bordo delle due ruote la Befana del Salesi grazie al Moto Club “Occhio del Gallo” e al team “Pegaso”. Di prima mattina il rombo delle moto ha attraversato via Corridoni per poi arrivare all’ingresso secondario dell’ospedale pediatrico. Ad attendere i campioni c’erano tantissimi bambini accompagnati dalle loro famiglie. «Sono ormai nove anni che facciamo questa manifestazione che ci riempie veramente di gioia - ha detto la presidente dell’Associazione Patronesse, Milena Fiore - Sapere che questi giovani ragazzi in un giorno di festa si impegnano per strappare il sorriso a un bambino ci aiuta nella nostra attività. Loro fanno ormai parte della nostra associazione».  A scattare qualche foto nell’atrio dell’ospedale, dove sono state poste 3 motociclette da competizione, c’era anche il campioncino Gioele Filippetti. Lui, 18enne loretano con già 1 titolo di campione Interregionale dell’Adriatico di supermotard, ha detto: «Per me è entusiasmante incontrare i bambini dell’ospedale in un giorno di festa come quello dell’Epifania». 


E se la Befana è arrivata in moto non potevano mancare i beniamini delle due ruote della nostra provincia. Su tutti il campione del mondo della 500 nel 1982 Franco Uncini, che prima ha firmato autografi ai tanti fan che lo hanno accolto. Poi, mentre la Befana consegnava calze piene di dolciumi, insieme ai centauri dei vari club, ha girato per i reparti dell’ospedale, regalando gadget ai bambini degenti. «Per me e per il motorclub Franco Uncini di Recanati è importante regalare un sorriso ai bambini dell’ospedale in un giorno come questo - ha detto il campione delle due ruote - Speriamo davvero di poter far sorridere il loro cuore oggi». E i piccoli hanno apprezzato tantissimo. Lo ha rivelato il loro entusiasmo e la curiosità con cui accoglievano la Befana, ma anche i motociclisti vestiti con le apposite tute da competizione. Qualche piccolo degente si è mostrato più timido. Ma la calza della Befana, quella sì che è stata la sorpresa più bella per i più piccini. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Guida l'Espresso 2020, due ristoranti anconetani tra i 10 migliori d'Italia: la classifica

  • Schianto nella notte, scooter travolto da una Harley Davidson: muore a 17 anni

  • Muore a 35 anni sotto gli occhi del fratello, tragedia nella baia: inutili i soccorsi

  • Precipita dal 5° piano della sua palazzina, gravissima una ragazza di 20 anni

  • Addio Elia, morto a 17 anni in sella al suo scooter: una comunità intera sotto choc

  • Aggressione in piazza, donna tira varichina in faccia ad un passante: resta ustionato

Torna su
AnconaToday è in caricamento