rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Cronaca

Droga rosa al sapore di fragola, il barbiere resta in carcere. «Era per me, sono un consumatore»

Il 30enne è comparso questa mattina davanti alla gip Sonia Piermartini che ha convalidato l'arresto dell'artigiano trovato con 55 grammi di una sostanza sintetica dagli alti effetti allucinogeni 

ANCONA - «Era per me, per uso personale, non sono uno spacciatore». Il barbiere arrestato venerdì dai carabinieri del Nas, perché trovato con 55 grammi di droga rosa, una sostanza stupefacente sintetica dagli alti effetti allucinogeni anche per piccole quantità assunte, ha risposto così alla gip Sonia Piermartini, questa mattina, durante la convalida dell'arresto che si è tenuta in tribunale. Il 30enne, di origine colombiana, resterà in carcere. La giudice ha convalidato l'arresto mantenendo la misura cautelare detentiva. Difeso dall'avvocato Carmelino Proto il barbiere ha ammesso che la droga, dal sapore di fragola e considerata la droga dei vip perché il costo supera i 200 euro a grammi, era sua ma per uso personale, non per rivenderla. Su chi lo abbia rifornito ha detto di non conoscere il nome del venditore. Il 30enne, già noto alle forze dell'ordine, venerdì era all'interno della sua attività, in centro città, quando sono arrivati i carabinieri per un controllo. I militari hanno trovato un piccolo quantitativo di droga nel salone da barbiere e il resto era nell'abitazione, a Palombina. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga rosa al sapore di fragola, il barbiere resta in carcere. «Era per me, sono un consumatore»

AnconaToday è in caricamento