menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La sua azienda era fallita, condannato per bancarotta fraudolenta: arrestato un imprenditore

Gli accertamenti compiuti hanno fatto emergere condotte che hanno reso più complessa la ricostruzione della vicenda, oltre che la sparizione di beni del valore di migliaia di euro

Per anni ha svolto l’attività di imprenditore nel settore edile nell’entroterra senigalliese, ma poi ad inizio 2000 sono cominciati i guai che hanno condotto al fallimento della ditta. Gli accertamenti, al tempo, hanno però fatto emergere a carico dell'uomo gravi forme di responsabilità, nella qualità di amministratore della ditta e quindi ritenuto responsabile del reato di bancarotta fraudolenta.

Gli accertamenti compiuti hanno fatto emergere ulteriori condotte che hanno reso più complessa la ricostruzione della vicenda, oltre che la sparizione di beni del valore di migliaia di euro. L'imprenditore, un 50enne senigalliese, è stato condannato dal Tribunale di Ancona che ha anche dichiarato l’inabilitazione per anni 10 dall’esercizio di attività commerciali. Al termine dei diversi gradi di processo, la sentenza è divenuta definitiva e pertanto la Procura della Repubblica della Corte d’Appello ne ha disposto la detenzione dovendo espiare la pena di anni due di reclusione. I poliziotti lo hanno quindi raggiunto e portato in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento