Belvedere Ostrense: bimbo di un anno e mezzo inghiotte antitarlo

Quando la madre ha visto il piccolo con in mano una scatola di prodotto antitarlo e delle tracce sulla sua bocca ha subito chiamato il 118. Immediata la corsa al Salesi, ora il piccolo sarebbe fuori pericolo

L'ospedale pediatrico Salesi

Ha vissuto dei lunghi momenti di puro terrore la madre che ieri mattina a Belvedere Ostrense si è resa conto che suo figlio di un anno e mezzo aveva inghiottito una pastiglia antitarlo. Il fatto è accaduto in una zona appena fuori città, in casa di una famiglia di origini nigeriane: quando la madre ha visto il piccolo con in mano una scatola di prodotto antitarlo e delle inequivocabili tracce sulla sua bocca ha subito chiamato il 118.

Il pronto intervento ha subito allertato sia la Croce Gialla di Morro d'Alba che un'automedica della Croce Rossa, e i sanitari hanno deciso di richiedere l’intervento dell’eliambulanza per trasportare il bimbo il più velocemente possibile. Arrivato al Salesi i medici del presidio pediatrico gli hanno immediatamente praticato una lavanda gastrica, e fortunatamente le sue condizioni sarebbero ora sotto controllo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il nuovo Dpcm arriva il 3 dicembre, limitazioni tra regioni e raccomandazioni per il Natale

  • Marche di nuovo in zona gialla, Acquaroli: «C'è la conferma del ministro Speranza»

  • Blitz in via 25 Aprile, Carabinieri e Polizia in massa blindano la strada: 4 arresti

  • Vitamina D: perché è importante, dove trovarla e come accorgersi di una carenza

  • Sette furti, poi l'inseguimento da Polverigi ad Ancona: chi sono gli arrestati di via 25 Aprile

  • Dramma nella notte, Yasmine muore a soli 20 anni: il cordoglio da tutta la città

Torna su
AnconaToday è in caricamento