rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Cronaca Osimo

Bimbo caduto nel vano ascensore, viaggio dentro al palazzo-cantiere: dai balconi senza protezione alle recinzioni mancanti

Una ordinanza di messa in sicurezza è stata firmata dal sindaco e impone ai proprietari dell'ex area "Violini" interventi urgenti nel cantiere, teatro di una tragedia sfiorata

OSIMO - Ordinanza sindacale per la messa in sicurezza con misure di "massima urgenza" dell'ex Violini, il palazzo-cantiere dove mercoledì scorso un bambino di 12 anni era caduto nel vuoto di un vano ascensore mentre giocava con gli amici.

Le mancanze

Dopo il sopralluogo dei carabinieri, infatti, è stato portato alla luce il fatto che le recinzioni non erano sufficienti a impedire l'accesso nell'area. Balconi e scale non erano in regola con le protezioni, mentre lo stesso vano ascensore non risultava in sicurezza. Tavole (spostate) erano di fatto l'unica protezione all'estremità di un pozzo d'acqua. L'area, si legge nell'ordinanza, era anche stata lasciata incolta e invasa da animali. Il sindaco Simone Pugnaloni: «Il Comune ha fatto la sua parte, ma serve responsabilità dei cittadini e di chi cura un'area proprietà che risulta privata». 

Il dodicenne, di origini straniere, era stato salvato proprio grazie a uno degli amichetti che aveva lanciato l'allarme. Il giovane aveva riportato diverse ferite al volto ed è stato portato al Salesi. Fortunatamente, è fuori pericolo di vita. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimbo caduto nel vano ascensore, viaggio dentro al palazzo-cantiere: dai balconi senza protezione alle recinzioni mancanti

AnconaToday è in caricamento