menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto di repertorio

foto di repertorio

Badante ubriaca molesta i due anziani che accudisce, arriva il carabiniere e lei gli sferra un pugno

La badante, dopo essersi ubriacata, aveva iniziato ad infastidire i due ottantenni, i quali avevano provato ad allontanarla dall’abitazione, senza riuscirci

MONTEMARCIANO - I Carabinieri della Stazione di Montemarciano hanno arrestato una donna per resistenza a pubblico ufficiale. I militari sono intervenuti martedì sera, presso una abitazione di Montemarciano, dove vivono due coniugi ottantenni, per i quali, da circa una settimana, stava lavorando come badante una donna di 37 anni, di nazionalità bulgara, residente a Maiolati Spontini.

Quella sera la badante, dopo essersi ubriacata, aveva iniziato ad infastidire i due ottantenni, i quali avevano provato ad allontanarla dall’abitazione, senza riuscirci. Erano quindi stati costretti a chiedere aiuto al 112. I carabinieri di Montemarciano sono quindi giunti all’interno dell’abitazione, dove hanno trovato la donna in stato di agitazione, alla quale hanno chiesto di andare via dalla residenza dei coniugi. La donna, per tutta risposta, ha cercato di aggredire uno dei due militari sferrandogli un pugno al petto, che è stato intercettato e schivato dal militare. La donna è stata quindi immobilizzata e condotta in caserma, dove ha dovuto rispondere delle sue condotte aggressive. E’ stata quindi dichiarata in arresto per resistenza ed è stata collocata in camera di sicurezza fino alla mattina di mercoledì 1 aprile, quando il magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Ancona ne ha disposto la liberazione, trasmettendo gli atti al Giudice del Tribunale per la convalida. La donna ha quindi perso il lavoro presso la famiglia di Montemarciano e ora dovrà trovare una nuova occupazione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AnconaToday è in caricamento