Badante morta nella villetta, l’autopsia svela le cause del decesso 

Ieri mattina presso l’Istituto di Medicina Legale di Torrette si è svolta l’autopsia sul cadavere della 62enne, trovata senza vita nella stessa abitazione della donna che assisteva

la polizia scientifica nella villetta

Ana Anca, la badante rumena di 62 anni trovata senza vita sabato scorso nell’abitazione di via San Gaspare, è stata stroncata da un malore. La conferma arriva dall’autopsia, svolta ieri mattina dal medico legale Marco Valsecchi e l’esame conferma l'ipotesi maturata sul posto dagli investigatori: sul cadavere trovato in bagno non c’erano infatti segni di violenza. Il sangue fuoriuscito copiosamente dalla cavità orale sarebbe quindi conseguenza della caduta successiva al malore.

Nella stessa abitazione è rimasta ferita anche Maria Barca, l’anziana assistita proprio dalla Anca, che ha confermato alle forze dell’ordine di essere caduta da sola in casa.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Il supermercato Tuodì chiude dopo 18 mesi dall'apertura: «Troppa concorrenza»

  • La colonia di gatti sta per essere distrutta, l'appello disperato: «In 80 rischiano di morire»

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

  • Cade fuliggine dal cielo, residenti preoccupati: arriva l'Arpam per i controlli

Torna su
AnconaToday è in caricamento