Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

Baby stalker, condanna bis per l'incubo dei ragazzini

La Corte D'Appello conferma la condanna inflitta a dicembre dal Gup. Resta ai domiciliari il 21enne

Confermata la condanna bis nei confronti del baby stalker, oggi 21enne, che per due anni ha rappresentato un vero incubo per un gruppetto di ragazzini e per le loro famiglie. La Corte d’Appello ha confermato la decisione del Gup Paola Moscaroli che aveva inflitto al giovane tre anni e quattro mesi per stalking ed estorsione. Dovrà quindi rimanere ai domicilari il giovane che terrorizzava i coetanei anconetani con estorsioni, pestaggi e minacce di ogni genere.

I fatti si riferiscono al periodo dal 2018 al 2020 quando, cioè, quel ragazzo terribile insieme ad altri compagni della sua gang seminavano il terrore ad Ancona pretendendo con botte e minacce di avere soldi, sigarette e quant’altro da altri ragazzini, di 16 e 17 anni, di cui alcuni fragili. Il 21enne era stato arrestato per primo nel giugno del 2019 dagli uomini della Squadra Mobile, diretti dal capo Carlo Pinto. Tre dei giovani presi di mira si sono costituiti parte civile con i genitori, rappresentati dagli avvocati Arianna Benni, Laura Versace e Antonella Andreoli. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Baby stalker, condanna bis per l'incubo dei ragazzini

AnconaToday è in caricamento