Torrette: via dalla scuola il bimbo molesto, i genitori cessano lo sciopero

Dovrà cambiare istituto scolastico il ragazzino che lo scorso 28 marzo ha colpito al fianco una sua compagna di classe. Oggi i genitori della classe metteranno fine alla loro protesta

Finisce oggi la protesta nella classe della scuola primaria Don Milani a Torrette, dove i genitori degli alunni, dallo scorso 28 marzo, stavano facendo disertare le lezioni ai propri figli per protestare di fronte al comportamento di uno degli scolari. Un ragazzino talmente incontenibile che era arrivato a tirare un pugno al fianco di una sua compagna, al punto da mandarla al pronto soccorso. Lo sciopero è terminato dunque di fronte al fatto che, da oggi, quel ragazzino sarà trasferito in un altro istituto. Probabilmente dove ci saranno maggiori possibilità di lavorare sulla personalità e sull’educazione dello studente, con una maggiore attenzione da parte di specialisti

Sicuramente il distacco servirà anche per separare il ragazzino dal suo compagno preferito. Un altro bambino che, secondo alcune fonti interne alla scuola della periferia nord della città, aveva fatto molta amicizia con questo studente difficile, facendosi trascinare nelle sue bravate. Anche questo secondo  bambino si era fatto conoscere per la sua irruenza. Ma, col tempo, era stato recuperato dagli insegnanti. I problemi sarebbero riemersi anche con lui quando nella scuola, lo scorso settembre, è arrivato il ragazzino oggi allontanato, che da allora ne ha combinate di tutti i colori.

Va detto che i genitori della classe dell’istituto Don Milani non hanno mai puntato il dito contro il ragazzino, nonostante sia arrivato a fare del male ad una sua compagna di classe. I genitori hanno sempre saputo che il bambino ha degli evidenti problemi comportamentali e che va aiutato per il suo bene, prima ancora che per quello degli altri. La protesta era finalizzata a incentivare l’istituto a prendere dei provvedimenti che, evidentemente, sono arrivati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento