Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Luci avvistate nei cieli di Ancona: "flares" militari o fenomeni naturali?

L'avvistamento di tre luci nel cielo di Ancona. E' successo ieri sera e oggi la segnalazione ci é arrivata da alcuni lettori di AnconaToday: ne abbiamo parlato con Gianfranco Lollino, dell'Osservatorio Copernico

Come si presenta il fenomeno dei "flares" militari (immagine presa dal web)

Alcuni lettori di AnconaToday ci hanno segnalato di aver assistito ad un fenomeno insolito avvenuto nel cielo di Ancona ieri sera, poco prima delle 22:00: sarebbero apparse 3 luci di forma cilindrica di un colore rosso acceso. Abbiamo contattato Gianfranco Lollino, dell’"Osservatorio Copernico di Saludecio" (Rimini). L’osservatorio dal 2000 lavora al progetto “cross project”: studio e catalogazione degli avvistamenti di misteriose formazioni di luci pulsanti, statiche o danzanti, sempre luminosissime, che vengono raccontate sin dall’antichità lungo la costa romagnolo-marchigiana.

Lollino ha spiegato come, in dieci anni di ricerca di questi fenomeni,  siano state appurate due origini del fenomeno. La prima è di tipo militare. Infatti dalla zona di Gabicce fino alle Marche c’è un poligono militare dell’aeronautica dove avvengono le esercitazioni aeree, in questi casi sono utilizzati i flares: sistemi che servono per ingannare e depistare le guide infrarosso dei missili, una volta che questi hanno “agganciato” l’aereo. Questi flares, che vengono lanciati in sequenza, hanno quasi sempre una colorazione tra il rosso e l’arancione.

Tutte le altre luci di cui non si ha la certezza abbiano origine militare vengono definite “luci anomale”. Lollino spiega come si presuma che queste luci abbiano origine naturale,  ma quello che si vede nel cielo, a volte, lascia molti dubbi perché queste luci si muovono sdoppiandosi, muovendosi e ricomponendosi.

La cosa interessante è che questi fenomeni sono avvistati in tutto il mondo, in siti ben precisi che sono stati contati essere 40 in tutto il pianeta. La zona che va da Gabicce Mare fino al Monte Conero è uno di questi 40 siti riconosciuti. In particolare l’osservatorio Copernico ha registrato in questi anni molti fenomeni nei pressi del Monte San Bartolo, in provincia di Pesaro-Urbino.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Luci avvistate nei cieli di Ancona: "flares" militari o fenomeni naturali?

AnconaToday è in caricamento