Gli artigiani insegnano un mestiere ai detenuti di Montacuto e Barcaglione

Dopo il corso per elettricisti che la Cna ha avviato presso il carcere di Montacuto, giovedì 18 settembre parte a Barcaglione il corso di 60 ore per idraulici

Il carcere di Montacuto

Ha preso il via oggi il corso di formazione Cna di sessanta ore per elettricisti presso il carcere di Montacuto, dove una quindicina di detenuti si sono iscritti con grande voglia di imparare.

"Gli artigiani a cui abbiamo proposto la docenza - spiega Andrea Riccardi Segretario della Cna dorica – sono entusiasti e hanno accettato di sedere in cattedra per insegnare, con lezioni pratiche e teoriche, il mestiere di elettricista e di idraulico ai detenuti degli istituti penitenziari del capoluogo. L'esperienza ha lo scopo di aiutare queste persone nella ricerca di un lavoro non appena avranno scontato la propria pena”.

"Tra i diversi progetti sostenuti dall'Amministrazione – ha già ricordato l'Assessore ai Servizi Sociali Emma Capogrossi – sono quelli a carattere formativo, come quelli promossi dalla Cna, ad essere maggiormente rilevanti. Questo perché, oltre a migliorare le condizioni di vita all'interno del carcere, promuovono l'apprendimento di competenze e abilità professionali utili al reinserimento sociale una volta terminato il periodo di detenzione".

I corsi per elettricista garantiranno ai detenuti una specializzazione nella demotica e nell'istallazione e manutenzione di impianti fotovoltaici, mentre quelli da idraulico forniranno le conoscenze utili per l'installazione e la manutenzione degli impianti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, arriva il freddo russo sulle Marche: tracollo termico e neve a basse quote

  • «Tutto esaurito, clienti felici e niente multa»: chef Luana fa il sold out e stasera si replica

  • Nuove regole e quasi tutta Italia in zona arancione: ecco la situazione nelle Marche

  • Tremendo frontale sulla provinciale, veicoli distrutti: c'è una vittima

  • «Zona arancione da domenica e per altre due settimane»: la conferma di Acquaroli

  • Tragico schianto sulla provinciale, la vittima è Francesco Contigiani: aveva 43 anni

Torna su
AnconaToday è in caricamento