Fiamme gialle, cuori d’oro: i finanzieri donano il sangue all'Avis: «Regalo alla collettività»

I militari sono arrivati di buon mattino al centro trasfusionale e si sono aggiunti ai 3.000 donatori già censiti dall'Avis comunale

La donazione

Sono arrivati venerdì di buon mattino al reparto di Medicina Trasfusionale di Torrette e hanno donato il proprio sangue nell’ambito dell’iniziativa “Le fiamme gialle donano il rosso”. 12 militari della Guardia di Finanza di Ancona hanno partecipato all’evento in collaborazione con l’Avis comunale e si sono aggiunti ai quasi 3.000 donatori presenti in città. «Abbiamo ricevuto questa richiesta da parte della Guardia di Finanza di Ancona e l'abbiamo accolto con estrema gioia - ha spiegato il presidente dell’Avis Ancona, Saverio Taglioni- da tempo cerchiamo di aumentare il bacino di donatori per averne disponibili in qualunque eventuale calamità. Questa iniziativa, che speriamo di fare anche con altre forze dell’ordine, è di estrema importanza». A Torrette c’era anche il comandante provinciale delle fiamme gialle, tenente colonnello Savino Farano: «Da tempo pensavamo a questa iniziativa e siamo riusciti a organizzarla. Prima veniva portata avanti comunque da tanti militari che donavano il sangue in modo silenzioso, stavolta li abbiamo concentrati in un unico giorno. In vista anche delle imminenti festività natalizie può essere un dono per la collettività». 

 Gianluca Riganello, direttore di Medicina Trasfusionale, ha spiegato come l’unità operativa sia indispensabile non solo per l’ospedale ma per tutta la regione e non solo: «Le patologie complesse vengono tutte centralizzate in questa sede ma siamo anche riusciti, ed è un nostro vanto, a cedere sangue ad altre regioni che stanno sviluppando la cultura della donazione. Negli ultimi due anni abbiamo dato più di 1.000 unità di sacche di sangue». Il dirigente medico ha spiegato poi l’importanza della donazione: «Non esistono farmaci che sostituiscono il sangue, solo prodotti di uso temporaneo. Il sangue è un tessuto perfetto non riproducibile in laboratorio e il donatore è il protagonista di quel prodotto finale, plasma e piastrine, che serve per trattare patologie specifiche». 

donazione avis guardia di finanza-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, presentata la nuova Giunta Acquaroli: ecco tutti gli assessori con deleghe

  • Covid al liceo, studentessa positiva al tampone: classe di 29 alunni in quarantena

  • Erano l'incubo degli adolescenti, costretti ad inginocchiarsi: arrestati 5 baby stalker

  • Ubriaco fradicio, tampona una donna: nel sangue un tasso alcolemico spropositato

  • Incendio nella notte, paura in un palazzo del centro: 4 persone in ospedale

  • Salvini imbarazza Acquaroli e lo brucia sulla giunta delle Marche: Ancona a mani vuote

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento