DAI LETTORI: Quelle auto “parcheggiate” lungo il Parco del Conero

Il Parco del Conero, in quanto riserva naturale, dovrebbe essere un luogo protetto e inviolabile per la protezione della natura. Ma non sempre è così, ce lo racconta un lettore

Una delle foto pervenutaci

Il Parco del Conero, in quanto riserva naturale, dovrebbe essere un luogo protetto e inviolabile per la protezione della natura. Ma non sempre è così, ce lo racconta un lettore:

“Scrivo per comunicare/denunciare quanto mi sono trovato di fronte la mattina del Primo Maggio passeggiando per gli stradelli del Monte Conero (Ancona).
Salivo da Massignano, arrivato nell'ultimo largo, dove sono presenti le prime antenne e l'ultima casa (zona raggiungibile anche in macchina per i residenti) proseguivo lo stradello, più impervio e proibito per automezzi, e costeggiando le antenne, risalivo per lo stradello a sinistra, direzione Pian Raggetti.
Nel bel mezzo della salita, ecco che incontro la prima auto, un'utilitaria! Stupito da come possa essere arrivata fin li vista la sconessione del fondo, faccio le foto che vedete in allegato.
Auto nel Conero 3-2Riparto, e poco più su, alla fine della stessa salita, appena spiana un poco.... mi trovo un altro automezzo (in foto).

Sono rimasto sconcertato. Il Conero è un Parco Naturale, protetto! Proibito alla circolazione di automezzi privati. Queste foto sono state scattate circa verso le 10 di mattina.
Tali automezzi sembravano stazionare lì sicuramente da più tempo, dai giorni antecedenti, data anche la polvere depositata nel parabrezza e nei vetri.”

Segnalazione firmata
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • Le Marche corrono ai ripari: raddoppio vaccini, tamponi in farmacia e potenziamento Usca

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Terapie intensive, Marche terzultime in Italia: apre il Covid Hospital con medici militari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento