rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca

Raid vandalico ai Saveriani, esplode la rabbia: «Un gesto contro chi vive il parco»

Il presidente del Cus Ancona Francescangeli ha commentato con rammarico gli atti vandalici subiti nei giorni scorsi al parco dei Saveriani

Un lungo post su Facebook per commentare, con rammarico, gli atti vandalici che hanno colpito nei giorni scorsi il parco dei Saveriani di Posatora gestito dal Cus Ancona. Così il presidente cussino David Francescangeli ha voluto alzare l’attenzione su un problema che non può essere ignorato:

“Il parco sportivo dei Saveriani, gestito da qualche anno dal CUS Ancona, è messo gratuitamente, eccetto per manifestazioni organizzate, quotidianamente a disposizione dei cittadini. Giovani e meno giovani possono usufruire di un parco non all'avanguardia magari, ma custodito e tenuto pulito al meglio. Due giovani (uno con maglia bianca ed uno con maglia nera, come evidenziato dalle videocamere) hanno ben pensato di danneggiare gli spogliatoi rompendo con una pietra una finestra, schiantando i lucchetti delle porte ed una volta dentro, manomettere con violenza l'impianto elettrico. Questo atto vandalico non è fatto contro il CUS Ancona, ma contro tutti coloro che vivono il parco dei Saveriani. In modo squallido e patetico, testimoniano come l'assenza di regole non sia libertà ma schiavitù dal nulla. Sistemeremo le cose e continueremo a mettere il parco a disposizione, e queste bravate fatte da chi probabilmente ha bisogno di aiuto non possono che stimolarci nell'offrire ancora più esperienze sportive di quanto già facciamo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raid vandalico ai Saveriani, esplode la rabbia: «Un gesto contro chi vive il parco»

AnconaToday è in caricamento