Imbrattato il sito archeologico, il sindaco ai vandali: «Venite da me e ritiro la denuncia»

Gli atti vandalici risalgono alla notte scorsa e offendono il patrimonio culturale della città. Il primo cittadino si rivolge direttamente ai vandali ma promette denuncia

Gli atti vandalici scoperti stamattina

Spuntano svastiche e simboli fallici al sito archeologico di Fonte Magna di Osimo, proprio quello che due settimane era stato restaurato per 35mila euro e presentato dal Comune davanti ai ragazzi delle scuole e alla Soprintendenza. Atti vandalici sulle sedute di marmo vicinissime al luogo in cui Pompeo Magno fece abbeverare i suoi cavalli nell’83 d.C e che caratterizzano la storia romana della città. Gli imbrattamenti risalgono alla notte scorsa e hanno mandato su tutte le furie il primo cittadino Simone Pugnaloni: «E’ sicuramente l’opera di ragazzini ma domattina presenterò una denuncia alle forze dell’ordine perché serve una lotta dura agli atti vandalici- ha tuonato Pugnaloni, che ha comunque lasciato aperta la via anche al perdono- spero che questi ragazzi si autodenuncino e vengano a parlare con me di persona, se lo faranno il Comune è disponibile anche a ritirare la denuncia che abbiamo intenzione di presentare, dopodiché ripuliranno l’area con il loro lavoro». Nei piani del sindaco c’è anche un incontro di coordinamento con le forze dell’ordine: «Abbiamo speso 100.000 euro di videosorveglianza, ma non basta». 

Lo stesso Pugnaloni si era sfogato in mattinata con un post sulla propria bacheca Facebook: “Scritte che rappresentano epoche storiche che evocano odio e guerra civile od addirittura in sfregio al corpo umano. #vergogna. Denuncero' il fatto e chiederò indagini celeri per scoprirne i responsabili”.  
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Marche, ordinanza di Acquaroli: didattica a distanza nelle scuole e mezzi pubblici al 60%

  • Nuovo Dpcm, nessun divieto di circolazione: stop anticipato a bar e ristoranti

  • La piazza come una latrina, sorpreso a defecare: costretto a pulire i suoi escrementi

  • Nuovo Dpcm, arriva la firma di Conte: ecco cosa cambia da lunedì 26 ottobre

  • Folle corsa per la città, tra speronamenti e sorpassi: l'inseguimento e poi l'incidente

  • Il vento della protesta arriva anche ad Ancona

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AnconaToday è in caricamento