Cronaca

Inaugurato l’atelier informatico chirurgico, un primo passo verso la chirurgia robotica

L'apertura di un laboratorio di questo genere, di cui esistono pochissimi esempi in Italia, porta l'Università Politecnica delle Marche ai vertici della formazione chirurgica del nostro paese

È stato inaugurato questa mattina, martedì 27 Maggio, presso i locali dell'Azienda Ospedali Riuniti di Torrette di Ancona l'Atelier Informatico della Scuola di Specializzazione in Chirurgia Generale, diretta dalla Professoressa Cristina Marmorale.
Fortemente voluto dal Direttore e dal Consiglio della Scuola di Specializzazione, il progetto è stato sostenuto dal Rettore Sauro Longhi  e dal Preside Antonio Benedetti, ed ha trovato ampia collaborazione anche nel Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera Paolo Galassi che ha messo a disposizione i locali idonei alla realizzazione della struttura.

L'Atelier Informatico è un moderno sistema di simulazione in video per la chirurgia mini-invasiva, che ha lo scopo di migliorare la formazione dei futuri operatori potenziando lo sviluppo della manualità degli specializzandi, in una prospettiva, oggi neanche tanto lontana, di chirurgia robotica. Nel laboratorio è inoltre previsto uno spazio dedicato alla pratica delle suture manuali, che si avvarrà del supporto di docenti e medici ospedalieri che, in veste di tutor, assisteranno gli studenti nelle diverse attività.

IMG_1502-rid-2Il progetto è rivolto principalmente agli studenti della Scuola di Specializzazione, ma vi potranno anche accedere gli studenti del 5° e 6° anno del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia interessati a specializzarsi in questo settore.
Il Progetto dell’ Atelier Informatico Chirurgico è stato presentato già nel Congresso di Primavera della Società Italiana di Chirurgia “La formazione chirurgica nel Postmoderno”, tenutosi proprio ad Ancona il 18 maggio 2013. Oggi è stato possibile concretizzarlo grazie all’impegno e la determinazione di tutto il personale coinvolto in una proficua sinergia tra la componente universitaria e quella ospedaliera del Regionale di Torrette.

L’apertura di un laboratorio di questo genere, di cui esistono pochissimi esempi in Italia, porta l’Università Politecnica delle Marche ai vertici della formazione chirurgica del nostro paese, e conferma la dimensione europea della offerta formativa proposta dall’Ateneo anconetano, che intende così preparare al meglio giovani chirurghi in grado di rispondere alle sfide sempre nuove che la scienza pone nella moderna comunità internazionale.  

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurato l’atelier informatico chirurgico, un primo passo verso la chirurgia robotica

AnconaToday è in caricamento