Cronaca

Servizio di sorveglianza: al via la telefonata automatica per i pazienti in quarantena

Chi è a rischio Coronavirus riceverà una chiamata registrata affinché l'Asur possa monitorare le condizioni di salute quotidianamente

A partire da mercoledì 19 marzo l'Asur dà il via a un servizio automatico di sorveglianza per raggiungere con maggiore sistematicità e precisione le persone che si trovano in quarantena nel proprio domicilio (perché sono contatti stretti di un caso confermato di coronavirus o perché sono rientrati da un viaggio a rischio), per aiutare nella verifica quotidiana delle condizioni di salute.

I pazienti saranno contattati ogni giorno e la telefonata conterrà un messaggio registrato, al quale il cittadino deve rispondere per permettere la valutazione delle sue condizioni. In base alla risposta fornita saranno allertati, se necessario, il medico curante e il Dipartimento di Prevenzione dell'Asur.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Servizio di sorveglianza: al via la telefonata automatica per i pazienti in quarantena

AnconaToday è in caricamento