rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca

Salesi, le associazioni di volontariato: "Basta aspettare, lo spostamento è necessario"

Le associazioni dicono sì al trasferimento della struttura ospedaliera all'interno degli Ospedali Riuniti. Il direttore generale della Fondazione Galassi: "Non è più possibile attendere, la struttura attuale è carente"

Le Associazioni di volontariato presenti all’interno dell’Ospedale Salesi di Ancona unite nella necessità di trasferire la struttura ospedaliera dedicata alla cura dei bambini all’interno degli Ospedali Riuniti di Torrette.

Durante la riunione convocata ieri dalla Fondazione Salesi, le associazioni AGE, AFAID, Associazione Raffaello, Associazione Patronesse, FANPIA, AMBALT, Associazione il Baule dei sogni, Associazione Dentro il sorriso, LIFC, Movimento per la vita, Tribunale per la salute, Scuola in Ospedale I.C Novelli –Natalucci, hanno ribadita la necessità del trasferimento per poter mantenere la costante attenzione sul bambino affermando la volontà di continuare nella loro presenza al fianco della direzione, aiutandola ad elevare la qualità assistenziale.

Sottolineatura forte quella del Direttore Generale della Fondazione Salesi Paolo Galassi che, spiegando i motivi che rendono necessario il trasferimento, ha insistito sulla “impossibilità di aspettare oltre, in considerazione anche delle condizioni carenti, sotto vari aspetti, della struttura attuale”. “Il progetto di costruzione del nuovo Salesi, già finanziato dalla Regione Marche - precisa Galassi - è solo momentaneamente sospeso per evitare l’accavallamento dei lavori in corso. Attualmente infatti nell’area di Torrette  dove appunto sorgerà il nuovo ospedale pediatrico sono aperti più cantieri (torri antisismiche, ristrutturazione cucine, nuovo pronto soccorso). Resta il fatto che l’attuale struttura nel centro di Ancona non è più idonea e per questo motivo il Salesi verrà temporaneamente trasferito in alcuni spazi disponibili all’interno della struttura di Torrette al fine di garantire ai nostri pazienti le migliori cure e il massimo comfort”

Concorde il Direttore di Dipartimento Ascanio Martino che evidenzia come “il Salesi sia un ospedale regionale e non solo l’ospedale di Ancona per cui si ha bisogno di un’organizzazione a più ampio spettro, non possibile in questa struttura”.
 “Con il trasferimento”, ha aggiunto il direttore Sanitario Nadia Storti, “sarà possibile il lavoro in equipe, soprattutto per la ginecologia e l’ostetricia, così da garantire al bambino percorsi differenziati dall’adulto”.

Tutti i presenti, tra gli altri il direttore operativo della Fondazione Salesi Annarita Settimi Duca, la Dottoressa Nelia Zamponi, il Dottor Paolo Pierani, la Dottoressa Paola Rocchetti, hanno quindi ribadito la necessità dello spostamento dell’Ospedale Salesi a Torrette e la volontà di lavorare per continuare a rendere la struttura sempre più a misura di bambino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salesi, le associazioni di volontariato: "Basta aspettare, lo spostamento è necessario"

AnconaToday è in caricamento