Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

L’assistenza residenziale per anziani non autosufficienti nelle Marche

Il sindacato dei pensionati marchigiano vuole produrre un approfondimento sulle principali problematiche relative all’assistenza erogata in quella che rappresenta la principale tipologia di strutture per anziani non autosufficienti

La non autosufficienza è un tema strategico di rilevanza cruciale nelle riflessioni e nelle azioni del sindacato dei pensionati, sia a livello nazionale – lo scorso 23 febbraio SPI FNP e UILP hanno presentato alle forze politiche alcune proposte, tra le quali l’approvazione di una legge nazionale adeguatamente finanziata – sia a livello regionale. Nelle Marche l’indice di invecchiamento supera in media di due punti percentuali quello nazionale, e si stima un numero di persone non autosufficienti tra le 50 e 70 mila unità. Nel luglio del 2016 le Federazioni regionali di SPI FNP e UILP hanno presentato alla Giunta regionale una serie articolata di proposte, volta a bilanciare diverse soluzioni – residenziali, diurne e domiciliari, unite ad alcune azioni di sistema – per far fronte a quella che sta diventando una vera e propria emergenza sociale.

Con questa iniziativa, che si colloca nel contesto di un percorso di riqualificazione e potenziamento dell’offerta regionale di servizi e strutture residenziali socio sanitarie, il sindacato dei pensionati marchigiano vuole produrre un approfondimento sulle principali problematiche relative all’assistenza erogata in quella che rappresenta la principale tipologia di strutture per anziani non autosufficienti, la Residenza Protetta. L’obiettivo è quello di mettere a disposizione dei propri dirigenti sul territorio gli strumenti necessari per presidiare sia il rispetto delle normative vigenti, sia la qualità della vita degli anziani ospiti delle strutture, attraverso un’alleanza con i soggetti gestori delle stesse, le associazioni rappresentative delle famiglie, gli operatori delle residenze, le associazioni di volontariato attive al loro interno.

Introduce i lavori Dino Ottaviani, Segretario FNP Cisl Marche, che illustrerà i possibili sviluppi del contesto demografico e socio economico regionale, le proposte di SPI FNP UILP Marche per una nuova politica regionale sulla non autosufficienza  e la centralità delle soluzioni residenziali.

Seguono gli interventi di Matteo Moretti, Laboratorio welfare FNP Cisl Marche, sullo stato e le principali problematiche delle Residenze Protette per anziani nelle Marche, e della dottoressa Donella Pezzola, ex Direttore Distretto sanitario di Macerata, sulla qualità della vita nelle residenze per anziani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’assistenza residenziale per anziani non autosufficienti nelle Marche

AnconaToday è in caricamento